QR code per la pagina originale

HTML5 non è più performante di Flash

,

L’assenza del supporto a Flash su iPad ha alimentato una fitta polemica che, da diverse settimane ormai, occupa le discussioni in rete. Lo stesso Steve Jobs ha attivamente contribuito al degenerare di questa querelle, rilasciando dichiarazioni al fulmicotone contro il player di Adobe. Flash non sarebbe altro che un “divora-CPU” e, per questo, Apple punterà su HTML5, il futuro super-performante standard per il Web.

Lo Streaming Learning Center ha voluto verificare le supposizioni di Jobs conducendo dei test comparativi sui sistemi Flash e HTML5. I risultati, tuttavia, sono tutt’altro che confortanti per Cupertino: le performance di Flash e HTML5 sono praticamente identiche.

Dati alla mano, risulta inappropriato parlare di inefficienza di Flash, proprio perché lo standard HTML5 non è stato in grado di dimostrarsi superiore al player di Adobe, così come dichiarato da Jan Ozer:

È inaccurato concludere che Flash sia intrinsecamente inefficiente. Flash è efficiente su quelle piattaforme cui ha accesso all’accelerazione hardware e meno performante dove non può accedervi. Grazie a Flash Player 10.1, Flash ha l’opportunità di migliorare notevolmente nella riproduzione video su tutte quelle piattaforme che consentono l’accelerazione hardware.

Il nocciolo della questione, quindi, sembra essere la possibilità di poter fruire dell’accelerazione hardware per la riproduzione di video. Sui sistemi Windows, ad esempio, dove Flash può accedere a questa funzionalità, si ottengono importanti diminuzioni dello sfruttamento della CPU. Le scarse performance del player di Adobe, di conseguenza, sarebbero imputabili unicamente a Cupertino, così come dichiarato da Anand Lai Shimpi di AnandTech:

È compito di Apple fornire gli strumenti adeguati affinché Adobe possa sfruttare l’accelerazione hardware.

Dovranno ricredersi, perciò, i sostenitori accaniti di HTML5 come valida alternativa a Flash: lo sfruttamento della CPU e, naturalmente, il conseguente surriscaldamento della macchina, sono praticamente identici.

Notizie su: