QR code per la pagina originale

Intel Core i7 980X: processore desktop a sei core

,

Intel conferma la sua leadership sul mercato dei processori ad alte prestazioni presentando il suo primo modello a sei core denominato Core i7 980X Extreme Edition.

Acquistabile ad un prezzo di 999 dollari, la CPU Gulftown rappresenta la nuova soluzione top di gamma della serie Core i900, portando ad otto il numero di modelli compatibili con il socket LGA 1366.

Basato sulla microarchitettura Westmere e realizzato con processo produttivo a 32 nanometri, come i recenti processori della serie Core i3/i5/i7 per socket LGA 1156, il Core i7 980X ha una frequenza di clock pari a 3,33 GHz che può salire fino ad un valore di 3,6 GHz grazie alla tecnologia Turbo Boost.

La cache di secondo livello ammonta a 256 KB per ogni core, mentre la cache L3 condivisa è di 12 MB. Nonostante un aumento del numero dei transistor (che passa dai 731 milioni del core Bloomfield a 1,17 miliardi), l’utilizzo di un processo produttivo più raffinato ha permesso di ridurre la dimensione del die (248 mmq) rispetto ai 263 mmq di Bloomfield, e di mantenere invariato il valore di TDP a 130 W.

Oltre alla tecnologia HyperThreading, che consente al sistema operativo di processare 12 thread in parallelo, Intel ha integrato le istruzioni AES-NI (Advanced Encryption Standard – New Instructions) con le quali è possibile accelerare la codifica dei dati mediante algoritmi AES.

All’interno del processore troviamo un controller a tre canali per memorie DDR3 a 1066 MHz ma, a differenza del core Clarkdale, non è presente il controller PCI Express, integrato invece nel chipset Intel X58 Express, l’unico compatibile con le CPU della famiglia Core i7 900.

In abbinamento al Core i7 980X, Intel fornisce un nuovo sistema di raffreddamento, costituito da una base in rame a cui sono collegate quattro heatpipe, che viene fissato alla scheda madre mediante una placca da posizionare nella parte posteriore. La rumorosità è inferiore ai 20 dBA con velocità di rotazione di 800 rpm, mentre a 1.800 rpm il valore sale a 35 dBA.

Per quanto riguarda i consumi, i primi test mostrato valori prossimi a quelli del Core i7 975 che ha due core in meno, per cui il Core i7 980X ha certamente un migliore rapporto prestazioni/watt. La potenza del nuovo processore Intel viene sfruttata principalmente con i software multimediali, di rendering e di calcolo scientifico, che traggono beneficio dai sei core/dodici thread.

Tutti i possessori di schede madre con chipset Intel X58 Express possono installare il Core i7 980X dopo aver aggiornato il BIOS che i vari produttori metteranno a disposizione.

Notizie su: