QR code per la pagina originale

Ballmer vieta l’iPhone ai dipendenti Microsoft

,

Potremmo dire che Steve Ballmer ne ha fatta un’altra delle sue. Si, perché il focoso CEO di Microsoft ha vietato ai suoi dipendenti di utilizzare il telefono dell’azienda rivale, ovvero l’iPhone.

Facendo un esempio con il mercato automobilistico, Ballmer ha detto che quando suo padre lavorava alla Ford, la sua famiglia possedeva una Ford. E, coerentemente, anche i dipendenti Microsoft dovrebbero fare lo stesso.

Sembra addirittura che, durante una riunione del 2009, Ballmer abbia sequestrato un iPhone ad un suo dipendente e, dopo averlo posato a terra, l’abbia distrutto davanti a migliaia di lavoratori.

Nonostante la teatralità di questi gesti, sembra che l’iPhone sia usato di nascosto da molti dipendenti Microsoft, addirittura il 10% della forza lavoro. Inutile dire che, ormai, questa rivalità tra aziende assomiglia sempre di più al caso dei dipendenti Pepsi che bevono la Coca Cola (o viceversa).

Eppure Robbie Bach ha spiegato che i dipendenti Microsoft usano spesso prodotti della concorrenza per comprenderne meglio la tecnologia. In ogni caso, l’iPhone rimane croce e delizia per Microsoft e il mercato degli Stati Uniti, dove il celebre telefonino ha ormai raggiunto il 25.1% di quote tra gli smartphone.

La risposta di Microsoft, ormai la conosciamo, ha un nome, ed è Windows Phone 7. Intanto Bill Gates ha risposto così ad un giornalista che gli chiedeva se avesse un iPhone, dopo aver lasciato l’azienda nel 2008: “Io sono un utente Microsoft molto leale”.

Notizie su: