QR code per la pagina originale

Le novità di Digg 2.0

,

In occasione dell’evento South by Southwest Interactive, il SXSWi, il CEO di Digg, Jay Adelson, ha presentato una nuova versione di Digg, uno dei servizi più popolari per la condivisione e la ricerca di notizie e di siti Web interessanti.

Sin dalla sua prima apparizione, la sua struttura interna era rimasta sempre la stessa e dunque un restyling totale può portare quella ventata di freschezza necessaria a restare al passo con i tempi.

I cambiamenti drastici di cui ha parlato Adelson riguardano il passaggio al Web 2.0: Digg diventerà più reattivo, immediato e veloce. L’interfaccia sarà user-friendly e ci saranno molte opzioni per la personalizzazione.

Non vi sarà più la necessità di effettuare il login a Digg ma gli utenti potranno condividere notizie e siti Web semplicemente attraverso un click. Questi si potranno anche votare e i meccanismi per farlo saranno decisamente semplici e, ora, alla portata di tutti.

Molti gli obiettivi del nuovo Digg, che si proporrà innanzitutto di avere al suo interno molti più contenuti rispetto a quanto ottenuto in passato. Ai piani alti della società cercheranno in tutti i modi di raggiungere vari milioni di visite quotidiane: attualmente la cifra si attesta sulle 20.000 sottoscrizioni.

Si punterà, dunque, a offrire nuovi strumenti per facilitare la visualizzazione di siti e notizie e di guadagnare una nuova fetta di utenza stabile, per rilanciare l’immagine di Digg e trovare nuove opportunità nel campo dell’advertising, necessario per permettere alla società di crescere e di consolidare la propria immagine.

Non è stato reso noto il periodo in cui Digg 2.0 sarà attivo e fruibile da tutti, ma è possibile iscriversi a una pagina dedicata che, con molta probabilità, darà la possibilità di partecipare in futuro a un’open beta.

Notizie su: