QR code per la pagina originale

MIX 2010: Microsoft presenta tutti i dettagli di Windows Phone 7

,

Il nuovo sistema operativo mobile Windows Phone 7 si presentava sin da subito come uno dei protagonisti più attesi del MIX 2010 di Las Vegas in corso di svolgimento in queste ore, tanto che tutti gli occhi di appassionati e non solo erano puntati sulla città americana per capirne di più circa l’impegno di Microsoft nel settore.

Un impegno che è partito dall’interfaccia, conosciuta con il nome in codice Metro, completamente ridisegnata rispetto a Windows Mobile e resa più moderna e accattivante nel tentativo di contrastare le proposte della concorrenza. Tutto è infatti nuovo, anche se si riconosce qualche elemento comune al player multimediale Zune, a cui Microsoft sembra aver attinto un po’ nel definire questa primissima versione dell’aspetto grafico del suo nuovo progetto.

Il filo conduttore seguito dati tecnici è quello dell’integrazione, con le varie applicazioni che saranno fortemente integrate nelle varie sezioni in cui è suddivisa l’interfaccia e non funzioneranno quindi, come accade oggi, in maniera “separata” e indipendente dal sistema operativo.

Attenzione è stata poi posta nel preparare le specifiche hardware che i costruttori dovranno seguire nel progettare i prodotti compatibili con la nuova piattaforma, ragion per cui Microsoft ha imposto alcune regole che dovrebbero servire a livellare e a rendere omogenea l’esperienza degli utenti un po’ con tutti i device che saranno messi in commercio.

Per questo, al momento del lancio, ci saranno solo due risoluzioni, su tutti gli apparecchi i processori e le GPU dovranno rispettare precise caratteristiche come quella di fornire accelerazione DirectX9.0, dovrà essere presente una videocamera, i dispositivi dovranno avere cinque sensori come GPS, accelerometro, bussola e vari altri, dovrà essere presente la connettività wireless e via altre caratteristiche considerate necessarie per i nuovi Windows 7 Phone Series.

Per rendere più competitiva la propria piattaforma da Redmond hanno capito che non si può prescindere da una forte sinergia con gli sviluppatori, quindi è stato annunciato il rilascio gratuito dei tool di sviluppo per poter progettare applicazioni e giochi, materiale già disponibile sul sito developer.windowsphone.com dove sono presenti le CTP (Community Technology Preview) di Visual Studio 2010 Express per Windows Phone, Windows Phone Emulator, Silverlight per Windows Phone e XNA 4.0 Game Studio.

Al MIX si è inoltre parlato di Silverlight 4, il cui arrivo nella sua versione definitiva è previsto il mese prossimo. In questo caso è stato precisato che Windows Phone 7 sarà basato sulla versione precedente di Silverlight, ovvero la versione 3 che sarà, però, “estesa” e potenziata con nuove funzionalità.

Novità giungono pure su Windows Phone Marketplace (di cui parleremo a breve con un post dedicato), ovvero il negozio virtuale in cui gli utenti troveranno tutte le applicazioni da scaricare. Lo store deriverà da quello attuale disponibile per Windows Mobile, con una suddivisione dei profitti (70 per cento agli sviluppatori, 30 a Microsoft) che rimarrà identica. La struttura sarà ovviamente nuova e saranno migliorati alcuni strumenti come quello che consente di compiere ricerche nel catalogo e sarà aggiunta anche una funzione che gestirà la distribuzione delle applicazioni trial, cioè in prova.

Sarà quindi lo sviluppatore, in questo senso, a scegliere quali funzionalità del proprio software mettere a disposizione degli utenti in prova e quali riservare alla versione completa, lasciando comunque scegliere in ogni momento se scaricare la versione trial o quella definitiva.

Le prime impressioni mostrano pertanto uno sforzo importante, da parte di Microsoft, nel cercare di rendere il più omogeneo possibile tutto il mondo che ruoterà attorno al proprio sistema operativo. Dalle applicazioni con grafica allineata a quella di Windows Phone 7 per finire fino all’hardware, che dovrà avere determinati requisiti, tutto appare ponderato e strutturato in modo da dare una forte identità alla nuova piattaforma.

Sarà questa l’arma vincente per riproporsi sul mercato con la voglia di rivincita di chi, negli ultimi tempi, si era visto stato costretto a recitare un ruolo da “comparsa” più che da protagonista?

Notizie su: