QR code per la pagina originale

Wikipedia diventa multimediale, arrivano i video

,

Il linguaggio, sia esso orale che scritto, è uno strumento di comunicazione assolutamente potente ed estremamente efficace, tuttavia, capita spesso che vi siano delle cose, soprattutto le emozioni trasmesse da un’opera d’arte, un balletto o una rappresentazione operistica, che difficilmente possono essere trasmesse tramite una pagina scritta o una “semplice” fotografia. Molto meglio utilizzare un video in questi casi.

È prendendo spunto da simili presupposti che i gestori di Wikipedia hanno deciso di puntare verso l’aspetto multimediale per la propria enciclopedia, la quale sarà destinata ad arricchirsi, nei prossimi mesi, di contenuti video di qualità allegati a corredo di migliaia di pagine testuali.

Certo, i video sull’enciclopedia collaborativa non sono una novità assoluta, si contano infatti già 4.500 filmati in tutte le edizioni di Wikipedia, tuttavia, la svolta che la Wikimedia Foundation ha approvato nelle scorse ore appare come assolutamente diversa e in grado di portare l’esperienza degli utenti a un nuovo livello, decisamente più multimediale e diretto, rispetto a quanto fatto finora.

Il primo passo è stato quindi la creazione di un apposito sito, Video on Wikipedia, destinato a fornire un aiuto a tutti gli autori desiderosi di collaborare con l’enciclopedia caricando un proprio video, cercando di guidare passo-passo nel caricamento del filmato e nell’aggiunta dello stesso al relativo articolo cui si riferisce.

Il tutto appare comunque abbastanza semplice, come spiega Webnews:

  • Produrre autonomamente il filmato da caricare;
  • Convertire il filmato prodotto in un formato aperto usando software come Miro Video Converter;
  • Registrare il proprio account per poter caricare il filmato;
  • Modificare l’articolo a cui allegare il filmato, il quale andrà aggiunto all’archivio Wikimedia Commons usato l’apposita opzione.

A queste poche e basilari regole, da seguire per poter completare l’operazione, si aggiungono poi il limite massimo della grandezza del video, che non dovrebbe superare i 100 MB, e soprattutto la natura enciclopedica dello stesso, aspetto che comporta di evitare filmati a carattere giocoso o comunque poco seri.

La Wikipedia del futuro sarà quindi sempre più multimediale e probabilmente ancora più “attraente” di prima. Lo sforzo di Wikimedia Foundation sarà probabilmente enorme sia dal punto di vista economico, dato che lo storage di quantità enormi di materiale audio-video ha un suo prezzo, sia da quello del controllo dei contenuti, per cui i responsabili delle varie edizioni saranno ora chiamati a un più ferreo controllo sui filmati che saranno caricati.

Notizie su: