QR code per la pagina originale

LG LinkMe GW620

,

Colpo d’occhio

LG LinkMe, nome in codice GW620, si presenta come un device completo per la navigazione mobile e per la connessione con i social network, quindi con gli amici.

Il colpo d’occhio non è male, la confezione è ben curata e risalta subito alla vista. Facendo l’unpackaging, il telefono sembra un po’ pesante, infatti, con i suoi 139 grammi, non è certamente tra i più leggeri della categoria. Le dimensioni sono di 109 x 54,5 x 15,9 mm.

Il display è un generoso 3″ touchscreen resistivo, 480×320 pixel a 262.000 colori. Sulla parte frontale, oltre al display, prendono posto anche altri 3 tasti, due, a sfioramento, dedicati alle funzioni principali di navigazione, per tornare alla home e per tornare indietro, uno, fisico, dedicato alle scorciatoie e ai sotto menu.

È presente un’utilissima tastiera QWERTY estesa, che velocizza di molto la scrittura rispetto alle consuete tastiere virtuali.

Sulla parte posteriore si nota subito la fotocamera da 5 Mpixel e il flash, caratteristiche non sempre presente negli smartphone di questo livello.

Sul lato sinistro del device sono presenti due tasti, dedicati rispettivamente alla fotocamera e alla musica, più l’alloggiamento per una scheda MicroSD, con lettura massima di 32GB. Sul lato destro, invece, sono presenti due pulsanti per il volume e la porta USB, utilizzata sia per collegarlo al PC che per ricaricarlo.

Sulla parte superiore si nota un tasto dedicato all’accensione/spegnimento e al connettore per il jack da 3,5, attraverso il quale viene collegato l’auricolare.

Il design è ben curato, la parte anteriore è lucina e molto elegante, la parte posteriore è opaca, ottima per non subire graffi.

La confezione, oltre al telefono e rispettiva batteria Li-ion da 1500mAh, contiene anche un cavetto USB, il trasformatore per la corrente, un auricolare e una guida per l’utente.

La connettività è relegata, oltre che alle classiche GSM, UMTS, anche da HSDPA a 7.2 Mbps e WiFi.

Esperienza d’uso

Dopo circa una settimana di uso intensivo, la valutazione è sicuramente positiva. La velocità di accensione non è il massimo (unico vero neo), il telefono, per essere pronto, ci mette qualche secondo. Superato quest’ostacolo, comunque, la risposta alle gesture è fedele e precisa. Il display resistivo, che personalmente reputo di molto migliore rispetto a quello capacitivo, è scorrevole e il sistema operativo, Android, su quest’hardware rende bene. Sempre sul display c’è da segnalare che in caso di giornate particolarmente soleggiate bisognerà intervenire sulla luminosità del device, altrimenti la lettura diventa veramente difficile.

La connettività WiFi è ottima, anche in situazioni critiche, e con parecchia distanza dal router, non ho mai perso la connessione. Lo stesso si può dire per la connessione UMTS e HSDPA, anche se il test è stato fatto con un solo operatore (comunque la situazione non cambia, a parità di condizioni, con un altro operatore).

La batteria, con un uso costante (WiFi attivo, poco uso del GPS, una decina di chiamate al giorno e un po’ di navigazione su Internet), ha una durata di circa 30 ore. La casa produttrice dichiara 4 ore di durata in conversazione e 100 ore in stand-by, e da quello che ho potuto constatare il dato è veritiero.

Il sensore della fotocamera è sensibile e preciso, la messa a fuoco è veloce e difficilmente sbaglia il colpo. Il navigatore satellitare impiega pochissimo per recuperare il segnale e l’errore relativo non è alto; quindi, con un software di navigazione che corregge l’errore, diventa molto affidabile (noi lo abbiamo utilizzato con le mappe di Google).

Android 1.5, sistema operativo di casa Google che equipaggia lo smartphone, ha a disposizione un browser, un client per la posta, l’applicazione per Gmail e per YouTube e l’Android Market. LG invece ha aggiunto Soccer LiveScores, per avere sempre in tempo reale i risultati delle partite, Cardio Trainer, per tenere sotto controllo i propri allenamenti, ComingSoon Mobile per guardare i trailer dei film, Virgilio, per leggere le notizie del portale e la Divina commedia, tutto il testo dell’opera di Dante Alighieri.

In definitiva si tratta di un ottimo device, che può essere arricchito di funzionalità attraverso l’Android Market. Il prezzo di 299?, considerando ciò che offre, non è elevato; i principali competitor hanno prezzi che partono, almeno, nella migliore delle ipotesi, da 350 ?.

Notizie su: