QR code per la pagina originale

Apple vuole brevettare iGroups, un proprio social network

,

Nell’era di Facebook, Twitter e delle funzioni social, Cupertino non poteva rimanere a guardare. Le indiscrezioni delle ultime ore dimostrerebbero l’intenzione di Apple di brevettare un proprio particolare social network, utilizzabile sui dispositivi mobili, pensato per mettere in comunicazione utenti geograficamente vicini.

iGroups, così pare verrà chiamato il servizio, permetterà di scambiare informazioni fra tutti i partecipanti ad uno stesso evento: un concerto, una mostra o qualsiasi altra situazione di raggruppamento della folla. Elemento essenziale di questo progetto, la prossimità fisica: le funzioni social, infatti, sono pensate con un preciso intento di localizzazione.

Durante un evento, iGroups, installato su iPhone o iPad, ricercherà tutti i terminali vicini collegati al servizio e, di seguito, proporrà all’utente l’iscrizione al network. Effettuato l’accesso al gruppo locale, i partecipanti potranno scambiarsi informazioni fra di loro, anche di tipo multimediale come foto e video.

La descrizione di iGroups, inserita nella documentazione di presentazione della richiesta di brevetto, è davvero esemplificativa della portata del servizio:

A tutti i partecipanti di un concerto possono essere inviati dei coupon per l’acquisto di musica e altri elementi connessi all’esibizione o, in alternativa, possono essere invitati a unirsi al fan club dell’artista.

Fra tutti i possibili usi, appare evidente come il social network di Cupertino risulti un potente veicolo di promozione e marketing. Grazie a questo tipo di interazione locale, infatti, sarà possibile raggiungere un target davvero mirato di possibili clienti che, data la comunanza di interessi, probabilmente saranno ben disposti ad acquistare un prodotto o un servizio correlato all’evento in corso.

Notizie su: