QR code per la pagina originale

Con D-Link il campanello di casa diventa 3G

,

Quando si pensa a una casa domotica non si può fare a meno di immaginare tutti gli elementi di un’abitazione perfettamente implementati tra loro, ma avete mai pensato che l’integrazione può essere estesa anche al campanello della porta? D-Link lo ha fatto, progettando il suo particolare campanello con interessanti funzionalità aggiuntive.

Il 3G Door Phone (DWM-351) è ciò che si può ottenere mettendo insieme un telefono cellulare, una telecamera a circuito chiuso e, naturalmente, un campanello: si installa, agisce ed è alimentato esattamente come un comune campanello, ma permette di fare molto di più. Consente infatti di vedere e comunicare con i visitatori, indipendentemente dalla nostra posizione, purché si abbia a disposizione copertura cellulare 3G per il telefonino, oppure semplicemente un PC.

Come si può immaginare, il dispositivo è dotato di uno slot per scheda 3G, videocamera, altoparlanti e microfono. Racchiuso in una custodia impermeabile, il Door Phone 3G ha un indicatore LED per lo stato di funzionamento del sistema. Un pulsante luminoso, invece, migliora la visibilità quando all’esterno dell’abitazione è buio.

La videocamera di cui è dotato, un modello CMOS da 1 megapixel, permette di catturare le immagini dei visitatori e trasmetterle al PC o a un dispositivo mobile 3G, in modo che si possano vedere gli eventuali visitatori e parlare con loro secondo tre diverse modalità: con l’invio di un’istantanea, tramite chiamata vocale bidirezionale o con un video 3G a senso unico.

Il sistema proposto da D-Link è davvero molto interessante, anche se nulla è stato ancora detto in merito al prezzo, ma ad inizio post vi parlavo di integrazione e a tal proposito si nota, nel DWM-351, l’assenza di una funzione che lo renderebbe davvero uno strumento completo: una funzione di blocco e sblocco remoto della serratura.

Notizie su: