QR code per la pagina originale

Mozilla pubblica il primo State of Internet

Mozilla ha iniziato una pubblicazione trimestrale dedicata ai dati statistici sull'adozione del browser Firefox nel mondo. 350 milioni gli utenti Firefox stimati, con una quota di mercato in Europa pari ormai al 39.2% (152.7 milioni di utenti)

,

Mozilla si sente maturo e, dall’alto del 30% della quota di mercato media ormai raggiunta a livello globale da Firefox, intende esprimere il proprio punto di vista privilegiato sulla Rete così come è vista dai laboratori Mozilla. Il report Mozilla State of Intenet (pdf) è alla prima pubblicazione in assoluto, ma il team promette fin da subito di tornare sull’argomento alla fine di ogni trimestre per aggiornare lo stato dei fatti sulla crescita del browser del gruppo. Il prossimo appuntamento è pertanto fissato per gli ultimi giorni del mese di Giugno.

L’Europa, con 152.7 milioni di utenti, è la roccaforte di Firefox: 39.2% la quota di mercato raggiunta nel vecchio continente. Seguono l’America del Sud (31.7 milioni di utenti, 31.4%), l’Africa (5.6 milioni di utenti, 29.7%) e l’America del Nord (100 milioni di utenti, 26%). Simpatico l’indizio relativo all’Antartide, ove la quota di mercato stimata sarebbe dell’80%. Nell’ultimo trimestre una delle zone più “calde” per il mercato Firefox è stata la Russia, seguita da nazioni quali Indonesia, India, Filippine, Australia, Messico e Turchia. Il gruppo non fornisce però particolari motivazioni a supporto, correlando improvvisi exploit soprattutto a eventi isolati e circostanziati.

Interessante il dato relativo al numero delle tab tipicamente utilizzate durante la navigazione. Se la media è infatti di 2-3 tab per sessione, la rappresentazione sembra delineare la tipica “coda lunga” con la frequenza maggiore sul numero minore di tab e calo via via decrescente all’aumentare del numero delle pagine aperte contemporaneamente (fino ad un massimo poco consono di 600 tab).

Mozilla State of Internet: così Firefox cresce nel mondo

Mozilla State of Internet

Asia e Africa sono i luoghi in cui è maggiore l’adozione degli add-on, mentre il sud America è la regione ove è maggiore la personalizzazione del browser. Ulteriori dati vengono forniti in relazione all’uso del browser nelle varie ore della giornata, con differenze peculiari tra città e città utili ad analizzare le tipologie di fruizione a cui il browser è sottoposto.

In totale il browser conta 350 milioni di utenti in tutto il mondo, cifre configurante un laboratorio statistico di forte attendibilità e grande significato. Il primo “State of Internet” appare limitato ad una prima serie di rilievi di massima, ma in futuro il report potrebbe essere approfondito offrendo uno spaccato ancor più interessante relativamente all’utenza di uno dei software in assoluto più importanti del World Wide Web.

Distribuita nel contempo l’ultima release nel solco di Firefox 3.0.x: decine di bug sono stati corretti con l’ultima patch, ma l’aggiornamento rappresenta una tappa di fine corsa alla quale farà seguito soltanto l’avviso di passare quanto prima alla nuova versione 3.6.2.

Notizie su: