QR code per la pagina originale

La Polizia promuove la sicurezza sul Web

Venerdì 2 Aprile, il giorno in cui la Polizia di Stato scende in piazza per l'iniziativa "c'è più sicurezza insieme! 1 clik X te" con cui si intende promuovere la sicurezza in rete presso giovani e meno giovani: no alla pirateria, si alla consapevolezza

,

«Ridere sulle manie dei socialnetwork e degli internauti è uno dei tanti modi che può aiutare i ragazzi a riflettere sui tranelli del web ed evitare così lacrime amare»: Pablo e Pedro useranno la comicità, ma il tutto si inserisce nel contesto di una giornata informativa molto seria. È oggi infatti la giornata in cui la Polizia di Stato scenderà per le strade per sensibilizzare i giovani contro i pericoli esistenti sul Web e la necessità di agire online con piena consapevolezza delle proprie azioni. L’impegno è già stato confermato nelle piazze di 20 città italiane: «la Polizia Postale e delle Comunicazioni allestirà degli Infopoint per accogliere i cittadini e fornire loro consigli e suggerimenti per la navigazione sicura in rete».

«Certo il web è utile per le ricerche di scuola ma anche per passare allegramente il tempo libero, magari rivedendo i nostri sketch su YouTube. Ma scaricare illegalmente, quello no, non regala sorrisi, anzi fa piangere diverse persone che perdono il lavoro». Il messaggio è quindi anzitutto per la sicurezza, ma la battaglia alla pirateria giunge a braccetto. Un apposito spazio è stato aperto tanto su MSN quanto sul sito della Polizia dello Stato per informare ragazzi e genitori circa le possibili insidie che si incontrano utilizzando gli strumenti del Web. «Tanti i temi affrontati: il furto di identita’, l’acquisto sicuro online, la pirateria musicale, l’adescamento in rete; con particolare attenzione alla prevenzione da attacchi informatici, tramite virus, e finalizzati a reperire informazioni protette» (Adnkronos)

Da tempo la Polizia di Stato si rende parte attiva in questa battaglia poiché la repressione può far poco ai fini del raggiungimento del risultato auspicato: soltanto formazione, sensibilizzazione e prevenzione possono creare una nuova cultura di accesso al Web, offrendo così anche ai più giovani tutti gli strumenti necessari per imparare a gestire le proprie azioni, diffidare dalle insidie ed agire in piena consapevolezza su di uno strumento tanto potente.

Testimonial di “c’è più sicurezza insieme! 1 clik X te” sarà la giornalista Paola Saluzzi, oggi in forze al team SkyTG24, la quale condurrà il 3 Aprile un apposito concerto in onda su Rai Uno e pronta a portare online il messaggio con una videointervista disponibile su YouTube:

Notizie su: