QR code per la pagina originale

Twitter acquista Atebits e si lancia alla conquista di iPhone e soci

,

Ha un notevole valore strategico l’acquisizione annunciata nelle scorse ore da Twitter. Il noto sito di microblogging ha infatti acquistato Atebits, il gruppo che produce Tweetie, una delle applicazione per iPhone che consente di accedere e usare Twitter in mobilità.

Sconosciuti i numeri dell’acquisizione, mentre sono abbastanza chiare le mire di Twitter e le prime mosse già annunciate. Quella più importante è che l’applicazione Tweetie cambierà nome in Twitter for iPhone e diventerà totalmente gratuita (finora costava 2,99 dollari).

Con questa acquisizione si aprono nuovi scenari che vedranno Twitter sempre più impegnato in prima persona a ritagliarsi i propri spazi nel mercato del Web mobile, trovando probabilmente nuove fonti di espansione esterne al mercato desktop in cui, evidentemente, il brand sembra essere arrivato a una certa fase di maturità e conseguenti potenzialità di crescita limitate, anche in funzione della concorrenza sempre più agguerrita nel settore dei social network.

L’acquisizione sembra quindi una valida mossa strategica da parte di Twitter, che potrà così puntare a offrire agli utenti una app gratuita e ufficiale per l’accesso in mobilità, anche se tuttavia vanno registrati i primi dubbi degli sviluppatori di app per iPhone dedicate al sito di microblogging, i quali si troveranno a dover affrontare la concorrenza di un’analoga applicazione offerta per giunta in maniera gratuita.

Secondo molti osservatori ciò potrebbe comportare la perdita di interesse della community developer che finora ha orbitato intorno al progetto, criticando la scelta di Twitter vista come una posizione di chiusura del mercato.

Quale che sia la verità, appare chiaro come sia il Web mobile il futuro sempre più importante dei social network, così importante da rappresentare un mercato irrinunciabile per ogni player del settore e in cui nulla potrà essere lasciato al caso, nemmeno le specifiche app per le varie piattaforme.

Notizie su: