QR code per la pagina originale

Inghilterra: passa la via francese

,

Alla fine la Gran Bretagna ha scelto di seguire la via francese: i sudditi di Sua Maestà verranno “spiati” in rete e i pirati disconnessi definitivamente, secondo dettami simili a quelli della famigerata dottrina Sarkozy. Mercoledì scorso, infatti, grazie al grande impegno del governo è passato il Digital Economy Bill.

I risultati, attesi e sperati da chi questa legge l’ha promulgata, sono un forte calo del traffico P2P illegale che dovrebbe, secondo un’equazione probabilmente tutta da dimostrare, far riprendere dalla crisi l’industria dello spettacolo.

TorrentFreak, che ha seguito attentamente la discussione che, in questi mesi, ha preceduto la promulgazione del Digital Economy Bill, ha commentato il fatto ostentando una forte tranquillità. Si tratta di una legge in linea con tutte le altre che in questi anni sono fallite. Nell’articolo vengono specificati anche tutti i metodi con cui i sudditi “pirati” potranno continuare indisturbati la loro attività giornaliera di file-sharing.

Il fallimento in Svezia e in Francia della strategia di contenimento della pirateria tramite repressione sembra dare ragione a questo modo di leggere i fatti. Resta però, secondo noi, il rammarico di non essere riusciti a fermare una legge, contro di cui si erano mossi una larghissima parte della società civile, nonché numerosi parlamentari e le stesse aziende ISP.

Notizie su: