QR code per la pagina originale

Creare un drive virtuale in Windows 7

,

Durante l’utilizzo di un computer potrebbe nascere la necessità di voler creare un drive virtuale da gestire separatamente, ad esempio per memorizzare file da condividere o da proteggere con un metodo di criptazione.

Windows 7 include una funzionalità pensata per andare incontro a un’esigenza di questo tipo, senza dover ricorrere a strumenti esterni. Per prima cosa va selezionata l’icona “Computer” con il pulsante destro del mouse, scegliendo l’opzione “Gestione” dal menù contestuale.

Nell’elenco che appare nella finestra “Gestione computer” va quindi selezionata la voce “Gestione disco” contenuta all’interno di “Archiviazione”. Bisogna quindi scegliere l’opzione “Crea file VHD“, assicurandosi di aver scelto l’unità e la partizione corrette.

Viene quindi aperta una finestra di dialogo nella quale occorre specificare il percorso della cartella del disco rigido che si vuole rendere virtuale, con il nome del file associato e la relativa dimensione espressa in MB, GB o TB.

Viene inoltre consigliata la scelta di utilizzare un formato “A dimensione fissa” per servirsi di una quantità di spazio invariabile, indipendentemente dal volume di dati archiviati.

Nella finestra di gestione computer viene successivamente mappato un nuovo drive “Sconosciuto” e con lo spazio non ancora allocato. Per procedere con tale operazione basta poi selezionare l’unità con il tasto destro del mouse e scegliere l’opzione “Inizializza disco“.

Nell’omonima finestra che si apre occorre quindi selezionare il disco da inizializzare e premere il pulsante “OK”, lasciando attivata la casella di controllo Master Boot Record.

Per proseguire con la procedura va creato il volume, utilizzando ancora una volta il menù contestuale e scegliendo la voce “Nuovo volume semplice“. Si apre così una semplice procedura guidata nella quale vanno indicati lo spazio che si desidera utilizzare, la lettera da assegnare all’unità e il tipo di file system tra NTFS, FAT32 e FAT.

Notizie su: