QR code per la pagina originale

Linkedin parla italiano

LinkedIn ha ufficialmente avviato la localizzazione italiana del proprio sito ufficiale. Il network raccoglie ad oggi 1 milione di utenti in Italia, 15 milioni in tutta Europa. La versione nazionale permetterà alla community di crescere con più facilità

,

La comunicazione ufficiale giunge direttamente da LinkedIn, ed ovviamente in lingua italiana: «LinkedIn, il più grande network di professionisti al mondo con oltre 65 milioni di iscritti, ha annunciato oggi la disponibilità della versione italiana della community. Questo annuncio segue a brevissima distanza il lancio del sito in portoghese di LinkedIn, avvenuto lo scorso 13 aprile, e si inserisce nella strategia di investimento di LinkedIn sui principali mercati europei. LinkedIn è disponibile anche in inglese, francese, spagnolo e tedesco».

L’avvio delle localizzazioni nazionali del social network è un passo estremamente importante non soltanto per il semplificato approccio all’interfaccia permesso dalla lingua madre, ma anche per la natura relazionale propria della community. Su LinkedIn, infatti, non si tracciano rapporti di amicizia, ma rapporti professionali. Per questo motivo la localizzazione è importante, in quanto determina possibili collaborazioni, possibili incontri, possibili opportunità. Parlare da italiano agli italiani, il tutto su un social network in italiano, è pertanto qualcosa di nuovo e migliore rispetto al passato.

I numeri di LinkedIn in Italia sono già importanti, pur presentando ora ulteriori possibili margini di crescita: «attualmente quasi un milione di professionisti utilizzano LinkedIn e l’aggiunta della versione italiana del network consentirà ai suoi membri di comunicare, collaborare e condividere informazioni con i loro contatti più fidati in modo ancora più facile, usando la loro lingua madre». Le città più rappresentate sul network sono ad oggi Milano, Roma, Bologna, Torino e Venezia; le aziende con il maggior numero di utenti connessi sono invece Accenture, Telecom Italia, Studio Tike, Unicredit ed IBM. Forte la presenza dell’Università La Sapienza di Roma, il polo accademico italiano in assoluto più rappresentato sul network.

Commenta Kevin Eyres, Managing Director di LinkedIn in Europa: «La nostra crescita in Europa è andata di pari passo con l’aumento dei nostri utenti a livello internazionale. LinkedIn è il network professionale più grande del vecchio continente ed ha recentemente superato i 15 milioni di utenti in Europa. Il nostro continuo impegno nella localizzazione della community conferma la nostra volontà di essere sempre più vicini ai nostri utenti per aiutarli ad attingere sempre più facilmente alla più grande piattaforma di condivisione di competenze ed expertise professionali, sia a livello locale sia in senso più ampio». Inoltre, tramite il blog ufficiale: «Lo spirito imprenditoriale degli italiani è in perfetta sintonia con quello di LinkedIn. Per la risposta appropriata o per il suggerimento adeguato da parte di persone affidabili, LinkedIn si rivela uno strumento perfetto. Infatti, ti consente di metterti in contatto direttamente con altri professionisti che possono condurti al posto giusto».

Notizie su: