QR code per la pagina originale

Opera per iPhone: 1 milione di download in 1 giorno

,

Ora che la politica delle approvazioni su App Store si è ammorbidita e che Opera Mini ha fatto finalmente il suo debutto su iPhone, si può affermare che c’era ampiamente spazio per applicazioni che ricalcano le funzionalità del software Apple. Nel primo giorno di disponibilità, Opera è stato scaricato più di un milione di volte.

È record di download in tutti i 22 App Store nazionali del globo. Pur con i suoi difetti (chi scrive ha trovato molto poco naturale il movimento di zoom con le dita, per dirne una) il primo browser alternativo ad approdare sul bazar del software di Cupertino ha sopperito ad alcune carenze di Safari, come la ricerca nel testo e la compressione delle pagine Web.

Secondo i test condotti, sembra infatti che Opera si comporti molto meglio della controparte Apple, grazie ad accorgimenti come il rendering lato server che può accelerare drasticamente il caricamento della pagina. Il CEO della società Lars Boilesen ha affermato:

Oggi gli utenti iPhone hanno una scelta e, come mostrano i numeri, non vedono l’ora di esplorare nuovi e più veloci modi di navigare sul Web. Apprezziamo molto il feedback che riceviamo sui prodotti più diffusi e scaricati di Opera, e continueremo a migliorare i nostri prodotti così che si avvicinino il più possibile alle necessità degli utenti.

E non è un caso che, dopo un successo tanto inaspettato, altre società vogliano gettarsi nella mischia nella speranza di raggranellare utenza su una nuova piattaforma. È il caso di SkyFire, storico browser sui dispositivi Windows Mobile e Symbian, che ha annunciato una spinta nello sviluppo per i gingilli Apple. La cosa, per di più, è interessante perché le versioni attualmente esistenti di SkyFire integrano il supporto a Flash 10 e Silverlight 2.0. Considerata la comprovata avversione di Cupertino per tali tecnologie, sarà molto interessante seguire gli sviluppi della vicenda.

Notizie su: