QR code per la pagina originale

AMD porterà Fusion nei tablet/slate PC?

,

Dopo aver annunciato l’invio dei primi sample dell’APU Llano ai suoi partner commerciali, AMD ha confermato di aver ricevuto i primi chip funzionanti di Ontario, la seconda implementazione di Fusion dedicata ai notebook ultrathin e ai netbook.

La piattaforma Brazos sarà completata da una GPU DirectX 11 e da un controller di memoria DDR3, ma la caratteristica più interessante sembra essere il consumo molto ridotto.

In dettaglio, l’APU Ontario sarà un vero e proprio SoC (System-on-Chip) e conterrà due core x86 basati su microarchitettura Bobcat in un unico chip, oltre al sottosistema grafico e al controller di memoria.

Bobcat sarà single threaded con esecuzione out-of-order e supporterà le estensioni a 64 bit, le istruzioni SSE, SSE2 e SSE3. Grazie ai ridotti consumi (meno di 1 Watt), Ontario potrà essere integrato anche in dispositivi di dimensioni inferiori ai netbook, come i tablet/slate PC.

Uno dei dubbi non ancora chiariti dal chipmaker di Sunnyvale riguarda l’azienda che si occuperà della realizzazione in volumi del chip. Dato che la tecnologia di processo è a 40 nanometri, con la quale TSMC ha avuto diversi problemi, AMD potrebbe anche decidere di assegnare la produzione a GlobalFoundries.

Notizie su: