QR code per la pagina originale

iPad cambia la vita di Virginia Campbell, 99 anni, affetta da glaucoma

,

Qualche tempo fa, avevamo parlato dell’approvazione di iPad da parte della comunità dei non vedenti statunitensi, grazie ai controlli Voice Over che rendono particolarmente semplice la fruizione di libri audio anche ai non vedenti, senza la necessità di un aiuto da parte di terzi. Oggi iPad si riconferma nuovamente uno strumento validissimo in termini di accessibilità: la storia di un’anziana di 99 anni, la quale ha potuto riprendere a leggere e a scrivere grazie al tablet di Cupertino, sta facendo il giro della rete.

Virginia Campbell da diversi anni soffre di glaucoma. La malattia, che le crea seri disturbi visivi, l’ha costretta a rinunciare a due delle sue più grandi passioni: leggere e scrivere. Un familiare ha avuto l’idea di regalarle un iPad e, grazie alla possibilità di ingrandire a piacere le lettere sullo schermo, la donna ha potuto riprendere i suoi hobby.

La donna non ha mai posseduto un computer, essendo il suo utilizzo di difficile apprensione. Con iPad, in pochi minuti Virginia è riuscita a controllare il dispositivo in piena autonomia, aumentando i caratteri e la luminosità a piacere, fino ad arrivare a scrivere vere e proprie poesie direttamente dalla tastiera virtuale del dispositivo. E, entusiasta, ha affermato che iPad ha cambiato letteralmente la sua vita.

Andando oltre agli aspetti più commoventi della vicenda, appare evidente come il tablet di Cupertino sia davvero alla portata di tutti e, non ultimo, come sia stato costruito con un occhio di riguardo per tutte le categorie di utenti con le più svariate difficoltà, soprattutto di tipo fisico e motorio. Il fatto di poter essere utilizzato senza problemi da ciechi, anziani e portatori di handicap, rende iPad come lo strumento di elezione per rendere più facile la vita di queste categorie di persone, troppo spesso dimenticata soprattutto dal mondo dell’intrattenimento.

Tornando a Virginia, la donna ha voluto dedicare uno dei suoi primi poemi proprio al dispositivo targato mela:

To this technology-ninny IT’s clear
In my compromised 100th year,
That to read and to write
Are again within sight
Of this Apple iPad pioneer.

Notizie su: