QR code per la pagina originale

Google Street View e wardriving: nuova minaccia per la privacy?

,

Google ha ormai coperto una buona parte delle città nostrane con le immagini inserite nel servizio Street View, raccolte attraverso alcune vetture, chiamate Google Car, equipaggiate appositamente con uno speciale dispositivo in grado di effettuare fotografie a 360 gradi delle vie percorse.

Quello che finora non era stato reso noto è che l’apparecchiatura in questione, oltre a immortalare vie, strade e palazzi, può anche rilevare tutte le reti wireless incontrate sul proprio cammino, creando così una mappatura del territorio che tiene conto del nome dei network e del MAC address, attraverso una pratica definita wardriving.

La notizia non è stata accolta nel migliore dei modi da Peter Schaar, Federal Data Protection Commissioner tedesco, che ha subito avanzato una richiesta per far sì che l’azienda di Mountain View cancelli immediatamente tutti i dati raccolti.

Una nuova grana sullo spinoso tema delle privacy, dunque, dopo quella che ha visto Google dover rispondere a delle accuse in merito alla metodologia scelta per introdurre il neonato social network Buzz nelle caselle di posta GMail.

Interrompere le operazioni di wardriving e eliminare il database contenente le informazioni fino a ora salvate; due richieste alle quali il colosso dei motori di ricerca non sembra disposto a rispondere in modo accondiscendente:

Si tratta di dati raccolti già da parecchi anni per mano di diverse compagnie operanti sul Web e che non rappresentano alcun rischio per la privacy degli utenti, in quanto l’anonimato delle informazioni è garantito sin dalla fase di rilevamento delle reti wireless.

Notizie su: