QR code per la pagina originale

I contenuti “proibiti” di Red Dead Redemption

Prime valutazione sui contenuti per adulti di Red Dead Redemption

,

L’agenzia americana di rating ESRB ha valutato i contenuti di Red Dead Redemption, bollando il titolo con la sigla M, ossia gioco riservato a persone con un’età dai 17 anni in su. I contenuti che hanno influito sulla valutazione sono: l’abbondante presenza di sangue, la violenza, alcune scene di nudo, il linguaggio scurrile, la presenza di contenuti sessuali e l’utilizzo di droghe.

L’ESRB ha anche elencato una serie di scene in cui questi contenuti appaiono con maggior intensità: in una parte del gioco ci si imbatte in un corpo mutilato e sanguinante che penzola dalle travi di un granaio; c’è una scena del gioco in cui due personaggi fanno sesso sopra un tavolo. In un’altra sezione ci sono alcuni personaggi femminili mostrati senza veli, mentre altrove compare un uomo mentre si inietta una siringa piena di cocaina. Tutto ciò condito con  il linguaggio che ci si aspetterebbe di ascoltare da personaggi simili e in situazioni del genere.

Notizie su: