QR code per la pagina originale

Recensione LG Cookie Fresh GS290

,

Colpo d’occhio

Il successo riscontrato da LG Cookie non poteva che spingere l’azienda sud coreana a impegnarsi per far fruttare una famiglia di prodotti relativamente giovane ma già di grande successo. LG Cookie Fresh GS290 raccoglie la pesante eredità del suo predecessore, andandosi a posizionare nel medesimo target d’utenza, con una politica di prezzo decisamente aggressiva e caratteristiche sia tecniche che funzionali in grado di strizzare l’occhio a una fascia di potenziali acquirenti prevalentemente giovane.

All’interno del packaging essenziale troviamo subito il dispositivo che, una volta estratto dalla pellicola protettiva, rivela uno stile vivace e colorato, caratterizzato da forme morbide e arrotondate. Il modello fornito per la prova presenta le finiture nella colorazione bianco-arancio, ma sono disponibili anche le tonalità blu, rosa, argento e nero. Le dimensioni sono piuttosto contenute (108×52,9×12,5 mm) e il peso si attesa a soli 90 grammi.

Nella confezione trovano posto anche la batteria da 900 mAh, gli auricolari stereo, un cavo USB per il trasferimento dei dati e per la ricarica, un trasformatore da connettere alla presa a muro e un manuale cartaceo pieghevole con le informazioni essenziali.

Sul retro della scocca, LG Cookie Fresh presenta una fotocamera da 2.0 megapixel, su uno dei lati due pulsanti per la regolazione del volume e lo slot per la lettura di schede microSD (fino a 16 GB), mentre nella parte opposta figurano il pulsante per il blocco del display, quello per scattare fotografie e lo sportellino che nasconde lo slot USB. In alto c’è il jack da 3,5 mm standard, mentre nella parte inferiore si nota solo il piccolo foro del microfono.

Esperienza d’uso

Come citato in apertura, LG Cookie Fresh è pensato e realizzato per un target d’utenza giovane e casual. In questo ambito, il dispositivo centra tutti i suoi obiettivi, tranne forse quello relativo alla mancanza del modulo WiFi che potrebbe finire per gravare sulle tasche degli acquirenti qualora si volessero sfruttare le parecchie funzionalità legate al Web integrate in assenza di specifici e dedicati profili tariffari.

Partiamo dall’ampio display touchscreen da 3 pollici di tipo resistivo che, dopo un primo momento necessario a capire quale sia l’intensità ottimale necessaria per imprimere i comandi (soprattutto se, come nel mio caso, si è abituati a schermi di tipo capacitivo), risulta piuttosto comodo da utilizzare. Peccato solamente per la scarsa sensibilità in prossimità degli angoli, che è possibile riscontrare già nelle operazioni preliminari di calibrazione che devono essere effettuate la prima volta che si accende il telefono. In merito all’interazione con i tre pulsanti fisici presenti sotto al display non c’è invece da riportare alcun problema.

Il browser integrato fornisce la possibilità di navigare liberamente sul Web, anche se nell’apertura delle pagine più complesse, così come per quanto riguarda la fruizione di alcuni contenuti multimediali, a volte sono stati riscontrati problemi o rallentamenti, dovuti comunque anche all’impossibilità di agganciarsi alle reti 3G. I widget integrati per la connessione a social network come Facebook e Twitter fanno bene il loro lavoro e rappresentano strumenti semplici ma utili per l’interazione con i relativi profili.

Il sistema operativo è proprietario e le tre schermate che compongono l’interfaccia sono perfettamente in linea con il look colorato e spensierato del telefono. Da segnalare l’area LiveSquare, nella quale i contatti frequentati di recente vengono rappresentati attraverso simpatiche animazioni.

Per la scrittura dei messaggi, nonostante sia possibile optare per una tastiera virtuale full QWERTY (attivabile mediante un apposito pulsante, non è presente l’accelerometro), alla lunga risulta più pratico e preciso il classico tastierino touch con sistema T9.

Ottima la durata della batteria. Utilizzando LG Cookie Fresh per un volume di SMS quotidiano pari a 20-30 messaggi, qualche chiamata non più lunga di cinque minuti, brevi sessioni in Rete e qualche interazione con menu e applicazioni, l’autonomia sembra rispecchiare le caratteristiche riportate sul sito ufficiale (100 ore in standby e quattro ore in modalità conversazione).

In conclusione, vanno segnalate le gradite presenze del modulo Bluetooth, di quello per la sintonizzazione delle stazioni radio FM e di un player multimediale essenziale ma pratico. La qualità dell’audio riprodotto dal singolo altoparlante è di tutto rispetto, addirittura superiore a quella di telefoni ben più costosi e blasonati.

Considerando le positive impressioni generali suscitate dall’utilizzo di LG Cookie Fresh e a patto di poter rinunciare ad alcune funzionalità (una su tutte il supporto alle connessioni WiFi), il suo prezzo di soli ? 129,00 risulta estremamente appetibile e con ben poche alternative valide attualmente disponibili sul mercato senza dover ricorrere a esborsi economici ben più importanti.

Notizie su: