QR code per la pagina originale

Sudafrica 2010: Mediaworld ci riprova con l’iniziativa “Ci credi o non ci credi?”

,

Dopo il notevole successo riscosso quattro anni fa in occasione di Germania 2006, Mediaworld, una delle più grandi catene di elettronica attive in Italia, ci riprova in occasione degli imminenti Mondiali di Calcio in Sudafrica 2010.

La memorabile cavalcata che quattro anni fa portò gli Azzurri di Marcello Lippi sul tetto del mondo calcistico fu infatti accompagnata dal concorso che permise, a quanti avevano acquistato durante l’evento una TV presso uno dei centri Mediaworld o sul negozio online del gruppo, di ottenere il rimborso della somma spesa tramite l’erogazione di appositi buoni acquisto.

Un’iniziativa di grande successo a quei tempi, che Mediaworld ha pensato di rinnovare anche per questa edizione della rassegna mondiale. Si tratta del concorso “Ci credi o non ci credi?”, che consente a tutti i tifosi-clienti che acquisteranno un apparecchio TV LCD, LED o plasma di lanciarsi in un pronostico su una eventuale vittoria o sconfitta della Nazionale italiana ai prossimi campionati del mondo.

I clienti potranno scegliere di scommettere a favore o contro una vittoria dell’Italia. Per quanti si diranno certi che la nostra Nazionale non si riconfermerà campione del mondo vi sarà la possibilità, in caso di previsione indovinata, di ricevere un buono d’acquisto pari al 30% del valore della TV acquistata, mentre per quanti scommetteranno sulla vittoria dell’Italia, il premio, una volta indovinato, sarà più sostanzioso, arrivando all’erogazione di un buono pari al triplo della somma spesa per l’acquisto del nuovo apparecchio.

L’iniziativa “Ci credi o non ci credi?” è valida fino al 15 maggio ed è riservata a tutti gli acquisti effettuati sia presso i punti vendita Mediaworld che a quelli fatti tramite il negozio online ufficiale. Da notare comunque che l’elenco dei televisori che dà accesso alla promozione è limitato e selezionato dalla stessa Mediaworld, che ha preparato una lista dei prodotti destinati a chi sceglie il gruppo “Ci credi” e uno destinato a chi sceglie di aderire al gruppo “Non ci credi”.

Notizie su: