QR code per la pagina originale

Rivelati tutti i segreti di LittleBigPlanet 2!

VG247 svela segreti, retroscena e chicche gustose sull'atteso seguito di LBP

,

Grazie a VG247 è finalmente possibile scoprire tutto quel che c’è da sapere sul nuovo LittleBigPlanet 2: il noto sito di news videoludiche ha infatti pubblicato numerose informazioni sull’atteso titolo per PS3, con l’inclusione di ben cinque interviste e un report di playtest in anteprima assoluta.
Cercheremo ora di riassumere i punti salienti di questa incredibile mole di notizie, proprio a partire da quanto emerso dalle interviste.

Secondo le parole di Mark Healy, uno dei fondatori di Media Molecule, nonché personaggio di spicco dello staff del gioco, in LittleBigPlanet 2 la condivisione di contenuti offrirà possibilità ancor più ampie che in passato.

Probabilmente, aggiunge Healy, anche il primo titolo continuerà a essere supportato, sebbene non sia possibile dire in quale modo: di sicuro, i fan di entrambi i prodotti entreranno a far parte di una sola, grande comunità ludica.

Ancora Healy spiega che sarà ora possibile collegare tra loro i vari livelli in modo diretto: ciò permetterà a tutti gli effetti di creare link tra migliaia di livelli, senza dover tornare nel proprio pod, relizzando così esperienze di gioco di dimensioni colossali.

Aggiunti infine nuovi strumenti per la creazione di livelli: sarà perfino possibile realizzare filmati interattivi o meno, e gli interventi dei membri della community permetteranno di scoprire nel tempo tutte le funzioni inedite anche a livello di gioco.

A tale rivelazione, fa eco quanto riportato dal designer Francis Payne, secondo il quale i giocatori potranno godersi tali filmati senza alcuna necessità di giocarli direttamente, grazie all’impiego degli innovativi tool per la realizzazione di video: uno degli scopi del gioco sarà infatti consentire ai fan di raccontare delle storie.

La funzione della community sarà dunque centrale, come spiegano Tom Kiss e James Spattford: la nascita del sito LittleBigPlanet.me, infatti, permetterà di controllare tutti i contenuti generati dai giocatori, ognuno dei quali disporrà di una propria pagina web contenente tutti i dati, livelli originali e risultati personali. Essi saranno anche condivisibili, per esempio per mezzo di Facebook.

Sembra inoltre che i livelli creati per il primo gioco saranno completamente compatibili con LittleBigPlanet 2, e anzi il loro aspetto apparirà perfino migliorato grazie a un comparto grafico totalmente rivisitato.

Rivelati anche nuovi oggetti utilizzabili in gioco. Tra essi, segnaliamo un arpione e piattaforme di salto utili a muoversi tra i livelli in verticale.

Tra le principali innovazioni, interessante è l’introduzione dei Sackbot, personaggi a forma di sacchi che agiranno nel modo in cui si preferirà: potranno, per esempio, muoversi a mo’ di zombie , essere trasformati in corrente elettrica per essere inviati in pattuglia e via dicendo.
I Sackbot potranno anche essere ingranditi, rimpiccioliti o moltiplicati

L’aggiunta del “Six Axis Direct Control Seat” permetterà anche di regolare a piacimento i comandi del proprio controller: si potranno creare, quindi, automobili o robot, per poi lasciare che vengano utilizzati dai loro piloti nel modo preferito, o ponendovi direttamente un Sackbot all’interno dopo averlo programmato adeguatamente.

Questa particolare abilità, tra l’altro, sarà pienamente compatibile a sua volta con Move, ma gli autori avvertono che il nuovo controller non godrà di un pieno supporto, almeno al momento del lancio del gioco.

Annunciata infine la possibilità di servirsi dei Sackbot per produrre filmati divertenti, con tanto di musiche e audio: si potranno addirittura impiegare voci registrate direttamente dai giocatori.

Nessuna data, per il momento, è stata resa disponibile per quanto concerne la pubblicazione di LittleBigPlanet 2: sembra comunque che quanto svelato fino a questo momento non sia che una parte delle novità che i fan dovranno attendersi, e che nuove informazioni giungeranno in occasione del prossimo E3.

Notizie su: