QR code per la pagina originale

AMD Fusion 2: nessuna differenza tra CPU e GPU

,

Mentre nVidia crede che le GPU sostituiranno le CPU durante l’esecuzione di molti compiti, Intel e AMD vanno nella direzione opposta. Sarà infatti il processore ad integrare tutte le funzionalità delle attuali schede video.

Con l’architettura Sandy Bridge, Intel integrerà la sezione x86 e la grafica su un unico pezzo di silicio, lo stesso che farà AMD con il progetto Fusion.

La produzione dell’APU (Accelerated Processing Unit) Llano, prima implementazione di Fusion, verrà affidata a GlobalFoundries che utilizzerà la tecnologia di processo SOI a 32 nanometri, mentre TSMC realizzerà Ontario, soluzione a 40 nanometri dedicata al mercato degli ultraportatili.

Il debutto di Fusion avverrà nel 2011, ma AMD sembra aver già pianificato la successiva generazione. Se in Fusion è ancora possibile distinguere le due parti CPU-GPU, Fusion 2 (atteso non prima del 2015) sarà un vero e proprio chip ibrido, in cui le sezioni x86 e grafica saranno indistinguibili.

CPU e GPU dunque lavoreranno in coppia per eseguire più velocemente task complessi, con la GPU in grado di effettuare l’elaborazione parallela delle applicazioni in modo più rapido rispetto alla CPU. Per ottenere questo risultato, sarà importante sviluppare software altamente ottimizzato che possa sfruttare sia i core x86 che le unità di elaborazione grafica.

Notizie su: