QR code per la pagina originale

Google fa propria la Global IP Solutions

Google ha fatto propria la Global IP Solutions per un controvalore di 68 milioni di dollari. Così facendo, in particolare, Google fa propria una tecnologia in grado di facilitare l'uso di trasmissioni audio e video all'interno delle applicazioni Android

,

Ennesima acquisizione in casa Google: il gruppo ha fatto propria la Global IP Solutions, gruppo in partnership con l’azienda di Mountain View fin dall’esordio della chiamata vocale su Google Talk (ai tempi sotto il nome di “Global IP Sound”). Nel tempo i rapporti sono stati approfonditi ed ora le parti sono giunte alla stretta di mano definitiva con un passaggio di consegne del valore di circa 68 milioni di dollari.

La Global IP Solutions descrive la propria attività come «media processing for IP Communications». Il gruppo ha un affidabile pedigree ed opera nel mondo del VoIP per abilitare lo scambio di bit nelle comunicazioni vocali e video, gestendo quindi un tipo di comunicazione particolarmente complesso in quanto strettamente legato alle tempistiche ed alla qualità delle trasmissioni. Così spiega Google il senso dell’operazione: «Il web si sta evolvendo rapidamente come piattaforma di sviluppo, e la comunicazione video e audio real-time su Internet sta diventando per gli utenti un importante nuovo strumento. La tecnologia GIPS offre alta qualità per audio e video su rete IP e noi prevediamo di lavorare con il team GIPS in Google per continuare ad innovare per la piattaforma Web».

L’iniziativa fa quindi seguito alla precedente acquisizione di Gizmo, altro tassello che il gruppo ha portato al proprio comparto Android. La nuova operazione, soprattutto, porta direttamente in Google la soluzione recentemente annunciata da GIPS per semplificare l’uso di trasmissioni voce e audio all’interno delle applicazioni sviluppate per Android (soluzione sviluppata anzitempo anche per iPad e iPhone). Google, insomma, fa propria la tecnologia GIPS e la introduce in Android nel tentativo di potenziarne le peculiarità a tutto favore degli sviluppatori che guardano alla piattaforma per portare avanti le proprie idee.

Google ha offerto alla Global IP Solution un premio del 27.5% sul valore delle azioni: gli azionisti del gruppo hanno immediatamente garantito oltre il 50% delle azioni, rendendo pertanto l’operazione una sorta di formalità dall’esito già scontato (occorrerà comunque raggiungere una quota pari al 90% della proprietà totale). GIPS si trascinerà in Google un portfolio clienti importante: AOL, Oracle, Samsung, Yahoo. Skype, parte del gruppo fino a pochi mesi or sono, ha in seguito abbandonato la Global IP Sound per sviluppare la soluzione proprietaria SILK (Super Wideband Audio Codec), introdotta nel client a partire dalla versione 4.

Notizie su: