QR code per la pagina originale

Dopo la vicenda Diane Campbell, Apple ci ripensa: consentiti i pagamenti in contanti

,

La vicenda di Diane Campbell, la donna disabile che si è vista rifiutare l’acquisto in contanti di un iPad, ha generato polemiche a livello internazionale. Mentre l’opinione pubblica statunitense ha immediatamente puntato il dito contro Apple gridando allo scandalo, i melauser più irriducibili hanno invece criticato la stampa, colpevole di utilizzare la disabilità di Diane a meri scopi di scoop. In questo mare di polemiche, tuttavia, emerge una buona notizia: Apple ha ripensato alle modalità di vendita di iPad permettendo, per le versioni non coperte da abbonamenti, l’acquisto in contanti.

Grazie alle dichiarazioni ufficiali di Cupertino, possiamo finalmente stabilire la veridicità della notizia che, nella giornata di ieri, molti dubbi aveva generato fra i lettori. Inoltre, vengono confermate alcune delle motivazioni addotte da ZDNet per il rifiuto dei contanti.

Il pagamento in contanti è stato impedito principalmente per una ragione: con la carta di credito è molto più semplice per Cupertino mantenere la soglia di massimo due iPad a cliente, difficili da verificare tramite transazioni di altra natura. Inoltre, così come appunto ipotizzato da ZDNet, Cupertino avrebbe voluto spingere sulla sottoscrizione di account per i propri servizi, disponibili appunto via carta di credito o di debito. Il problema è stato facilmente risolto abbinando alla vendita in contanti l’apertura di un account Apple direttamente nei negozi targati mela. Una decisione che appare equa, sia per le necessità di business di Cupertino che per i clienti sprovvisti di carta di credito.

Ron Johnson, portavoce di Apple, dai microfoni dell’emittente ABC si è voluto scusare per il disguido, ribadendo come questo cambiamento di policy sia davvero importante per l’azienda. Cupertino, infatti, ha come obiettivo primario quello di rendere il proprio tablet accessibile a tutti e, per questo, si impegnerà a rimuovere eventuali ostacoli all’acquisto. E, per confermare questo serio impegno, Apple ha deciso di ringraziare Diane per aver acceso i riflettori su questo importante tema, regalandole proprio l’iPad che tanto desiderava.

Notizie su: