QR code per la pagina originale

Dead Space 2 sarà ancor più splatter e interattivo del suo predecessore

Svelate le nuove meccaniche di Dead Space 2

,

Dead Space 2, il nuovo titolo horror fantascientifico di Electronic Arts, sarà ancor più ricco di elementi terrorizzanti e meccaniche interattive, rispetto al primo, acclamato capitolo della saga.

Secondo quanto rivelato in una preview sul sito del Guardian, il produttore esecutivo Steve Papoutsis ha assicurato che le atmofere originarie del gioco saranno mantenute completamente: ambientato tre anni dopo gli eventi di quell’episodio iniziale, Dead Space 2 porterà i giocatori su Titano, la principale luna di Saturno.

Qui, una città chiamata The Sprawl sarà vittima della malattia necromorfica ben nota ai fan della serie: Isaac Clarke dovrà ancora una volta affrontare orde di mostruosità spaziali per scoprire cosa sia accaduto veramente…

Il ritorno di questo eroe porterà con sé alcuni cambiamenti: per prima cosa, sarà possibile finalmente vedere le vere sembianze di Isaac, il cui elmetto potrà essere rimosso. Egli, inoltre, parlerà commentando quanto avverrà sullo schermo, ponendosi in un atteggiamento, per così dire, maggiormente attivo.

Dal punto di vista delle meccaniche di gioco, al semplice smembramento si affiancherà l’impalamento dei nemici per mezzo di una nuova arma a dardi: una volta immobilizzati così gli avversari, si potrà decidere come finirli, e ciò darà adito a numerose opzioni in termini di strategia.

Numerosi altri miglioramenti in termini di gameplay, attendono gli appassionati, a partire dalla telecinesi, che risulterà un procedimento molto più rapido e semplice che in passato.

L’estrema interattività degli ambienti, che saranno ampiamente soggetti a danni e distruzione, secondo principi fisici realistici, consentirà di disporre costantemente di pezzi manipolabili per mezzo della telecinesi stessa.
Perfino gli arti strappati ai mostri, saranno utilizzabili a mo’ di armi…

Non mancheranno, naturalmente, alcuni nuovi nemici, come alcuni feroci predatori dall’aspetto simile a quello di velociraptor: una rinnovata IA renderà i combattimenti spesso più insidiosi, e in generale tutti i nemici appariranno più abili nel gestire le proprie stategie.

Attese, per finire, rivelazioni sul multiplayer: EA dovrebbe parlarne prima dell’E3, ma quel che è certo, grazie alle prime spiegazioni rilasciate da Papoutsis, è che si potranno “smembrare strategicamente i propri amici”.

Notizie su: