QR code per la pagina originale

Privacy su Facebook. Mi piace

Facebook ha creato una nuova pagina sulla quale intende aggiornare continuamente i propri utenti delle novità che vengono approntate sul network, così da ricevere immediato feedback e fornire immediate risposte per ogni eventuale dubbio

,

Lo sforzo sembra continuo: dopo aver inciampato più e più volte nella privacy, Facebook ha imparato la lezione, ha fatto meritevole mea culpa ed ora sta portando avanti nuove iniziative per recuperare la fiducia della propria community. L’impero di Zuckerberg è ormai vicino a quota 500 milioni di utenti attivi, e per tutti è ora disponibile una nuova pagina da cui avere novità continue sull’argomento.

Facebook ha già fatto sapere anzitempo quali sono le novità relative alla propria policy di comportamento nei confronti dei dati degli utenti, ma si è trattata di una comunicazione una tantum che difficilmente può andare a segno con tutta l’attenzione desiderata. Facebook ha così aperto sul proprio network una pagina apposita sulla quale pubblicherà tutte le novità sull’argomento, tenendo così aggiornati tutti coloro i quali intendono rimanere consapevolmente aggiornati di quanto accade tanto al sito, quanto ai dati che vi si caricano.

Per seguire “Facebook and Privacy” è sufficiente cliccare sull’apposito “mi piace” ed ogni novità comparirà sulla propria bacheca a mano a mano che Facebook andrà a pubblicare notizie, filmati o semplici note di commento. Sul blog ufficiale del gruppo il responsabile Simon Axten ha spiegato che l’intento è quello di creare un riferimento “live” con l’utenza, ove il gruppo può informare in modo continuo e dove l’utenza può far pervenire immediatamente il proprio feedback. Un rapporto più stretto tra le parti, infatti, può permettere non soltanto una miglior gestione informativa delle novità future, ma anche un legame in grado di limare eventuali ulteriori attriti legati a problemi, modifiche, cambiamenti.

Sono molti gli aggiornamenti portati online nelle prime ore di vita della pagina, a testimonianza del fatto che sul rapporto tra Facebook e la tutela della Privacy c’è ancora molto da dire, fare, spiegare e capire.

Notizie su: