QR code per la pagina originale

Windows 7 SP1, la beta entro fine Luglio

Microsoft ha annunciato il rilascio di Windows 7 Service Pack 1 beta entro la fine di Luglio. Trattasi però di un update minore, con alcune piccole correzioni ma senza alcuno stravolgimento. Di maggiore importanza, invece, Windows Server 2008 R2

,

In occasione del TechEd 2010 North America, Microsoft ha fatto il punto sulle prossime release indicando soprattutto una deadline per l’arrivo del primo Service Pack di Windows 7: la beta pubblica sarà disponibile entro la fine di Luglio, senza novità di rilievo se non la correzione di alcuni problemi emersi nel frattempo (ed ovviamente l’intero corpus degli aggiornamenti di sicurezza diramati in questi mesi).

In contemporanea al rilascio di Windows 7 SP1 il gruppo prevede altresì Windows Server 2008 R2 con due novità importanti in seno:

  • RemoteFX: «una tecnologia di accellerazione della grafica per sessioni RDP, ma non solo (qui maggiori dettagli). A quando già annunciato si aggiunge RemoteFX USB Redirection, una funzionalità che consente la redirezione di generici dispositivi USB nelle sessioni RDS estendendo in questo modo i dispositivi accessibili dalle sessioni RDS (per esempio stampanti multi-funzione, scanner, device biometrici, telefoni VoIP, dispositivi USB to Serial)»;
  • Dynamic Memory: «questa funzionalità consente di assegnare ad una macchina virtuale un valore minimo e uno massimo di memoria. Hyper-V si preoccuperà di ridistribuire la memoria tra le diverse VM in modo dinamica a seconda delle necessità. In questo modo è possibile incrementare la densità di VM sui server di virtualizzazione (qui maggiori dettagli)».

Bob Muglia, presidente Microsoft nel comparto Server, punta forte soprattutto sull’aggiornamento di Windows Server 2008 parlando espressamente di «major release» e glissando sulle domande relative al futuro del prodotto in relazione all’introduzione di Azure sul mercato.

Tra le altre novità annunciate si annoverano un nuovo SDK per il supporto di .NET Framework 4.0 in Windows Azure ed alcuni aggiornamenti relativi all’offerta SQL Azure.

Notizie su: