QR code per la pagina originale

Ford porta a bordo Google Maps

Tramite Ford Sync, le automobili della casa statunitense potranno ottenere tutte le informazioni disponibili tramite Google Maps. Il tutto senza mai staccare le mani dal volante e controllando tutto con la voce

,

Google Maps è uno dei servizi della grande G che ha avuto più successo negli ultimi anni, potenziandosi ed arricchendosi di numerose informazioni. È proprio per la quantità di dati disponibili tramite le sue mappe che Ford, colosso dell’auto americano, ha deciso di aggiungere Google Maps alla dotazione delle proprie automobili.

Tutto avverrà tramite l’applicazione Ford Sync, disponibile fin dal 2007, che permette già da tempo agli automobilisti di interagire con i dispositivi digitali e di tenersi aggiornati controllando la propria apparecchiatura elettronica semplicemente con la voce.

Con l’integrazione di Google Maps in questo servizio, Ford spera di eliminare lo spreco e l’impiccio di carte e mappe stradali, spesso di difficile e scomoda lettura, con il forte vantaggio di avere a disposizione una grande quantità di informazioni sul luogo desiderato. Il tutto, peraltro, a titolo completamente gratuito.

Si tratta sicuramente di un doppio vantaggio: offrire al conducente un servizio completo ed efficiente e migliorare la sicurezza alla guida, dato che chi guida controlla tutto tramite Bluetooth senza mai staccare le mani dal volante. Peccato che, almeno inizialmente, l’applicazione sarà disponibile soltanto per le auto destinate al mercato americano. Per il mercato italiano, tuttavia, giunge in giornata l’avvio ufficiale di Google Maps Navigation, il sistema per la navigazione satellitare incluso in Google Maps e disponibile per Android, iPhone, BlackBerry e Nokia S60.

Commenta e partecipa alle discussioni