QR code per la pagina originale

Microsoft sfida Android con Windows Embedded Compact 7

,

Al Computex 2010 di Taipei, Microsoft ha annunciato il suo nuovo Windows Embedded Compact 7, il nuovo sistema operativo basato su Windows 7 con il quale l’azienda dichiara guerra ad Android sempre più forte nel mercato degli smartphone.

Si tratta di una piattaforma adatta non solo a telefoni ma anche a un’ampia gamma di device mobili come tablet e slate PC.

Il nuovo sistema supporta il multitouch ed è adatto alle risoluzioni dei tablet, permette il pinch to zoom e integra le tecnologie Silverlight 4 e Flash 10.1.

Tra le altre novità ci sono il movimento a sfioramento, connessioni da remoto sfruttando Windows Server con il protocollo RDP (Remote Desktop Protocol), un brower migliorato e più personalizzabile. È data inoltre la possibilità di realizzare rapidamente applicazioni di servizi Web che interagiscano con i dispositivi collegati alla rete grazie al protocollo WSDAPI (Web service on device API).

Lo sviluppo della piattaforma non è ancora concluso, infatti Microsoft rilascerà ufficialmente Windows Embedded Compact 7 ai produttori di hardware non prima di questo autunno data in cui si potranno anche vedere realizzati i primi esemplari di tablet con questo sistema operativo, commercializzati a partire dalla fine dell’anno. Per ora si può scaricare una versione beta.

Con questa applicazione Microsoft tenta di conquistare i consumatori persi con i recenti flop. Il mercato sempre più saturato da Android dovrà fare i conti a breve con questo nuovo prodotto erede del vecchio Windows CE, anche se sappiamo bene che la grande G non rimarrà a guardare inerme, e non lo farà Apple (che ha appena presentato iOS 4) e neppure HP, che con la recente acquisizione di Palm ha già in previsione il nuovo WebOs.

Notizie su: