QR code per la pagina originale

TriPhone, un telefono Android da 100 dollari

HelloSoft, azienda che opera nel mondo del VoIP, ha annunciato TriPhone, un telefono Android dal costo di appena 100 dollari. Il telefono pare ambizioso, ma al momento fuori contesto e privo di un vero mercato potenziale di riferimento

,

Mentre in tutto il mondo si continua a parlare del nuovo iPhone, lanciato da Apple e, molto probabilmente, destinato a grandi vendite, la piattaforma Android recluta un nuovo alleato: HelloSoft, azienda che si occupa di VoIP, ha annunciato un nuovo telefono che sfrutta proprio il sistema operativo di Google per smartphone.

Si tratta di TriPhone, un apparecchio che, nelle intenzioni dell’azienda, dovrebbe costare 100 dollari. TriPhone, però, promette anche molto altro, a partire dalla possibilità di essere VoIP ready e con tutti i vantaggi del WIMAX. Allan Johnson, Senior Vice President, Marketing & Business Development presso HelloSoft, ha annunciato il nuovo prodotto con parole entusiaste.

Il prezzo è il punto di forza del telefono poichè leva peculiare in un settore già ampiamente occupato da prodotti ricchi di funzioni. Ma TriPhone potrebbe nascondere anche altri assi nella manica a partire dalla sua vocazione per il VoIP e dalla scelta strategica della piattaforma Android.

Potrebbe essere un caso (ma potrebbe anche non esserlo), il fatto che tra i servizi di Google vi sia anche il noto Google Voice, il cui obiettivo è quello di semplificare le comunicazioni tramite telefono mettendo a disposizione degli utenti un unico numero telefonico tramite il quale essere raggiunti: portare Google Voice su TriPhone completerebbe il progetto creando una alternativa importante in grado di puntare tutto sul traffico dati.

Fondendo in un unico oggetto le soluzioni hardware di riferimento, il TriPhone incorpora soluzioni premiate come il VoIP ottimizzato da HelloSoft e ComMAX CM1125, ottimizzato per la bassa potenza, l’ingombro ridotto e la piena mobilità.

Ma un telefono di questo tipo avrebbe bisogno di connessioni wireless sempre attive e comunque disponibili su ampio raggio. Un discorso possibile da fare in ambito internazionale, forse, e soltanto nel lungo periodo. In Italia, e così in gran parte del mondo, non è invece questo un discorso affrontabile ad oggi.

Notizie su: