QR code per la pagina originale

Addio al PCI con i chipset Intel serie 6

,

Da sempre Intel sostiene la diffusione di nuovi standard che consentano un incremento di prestazioni, specialmente quando si parla di periferiche esterne e schede di espansione.

Quindi dopo l’abbandono delle porte seriali e parallele, dai prossimi chipset serie 6 per processori Sandy Bridge scomparirà il supporto per il collegamento PCI.

Nato nel 1993, il bus PCI con frequenza di 33 MHz e bus ampio 32 bit, ha una larghezza di banda di appena 133 MB/sec, insufficiente per gestire il flusso dati richiesto dalle moderne schede di espansione, anche se sono ancora molte le schede audio e le schede TV compatibili con questo standard.

Tra la fine dell’anno e l’inizio del 2011, i chipset Intel H67, P67 e H61 per schede madri socket LGA 1155 integreranno solo il supporto per l’interfaccia PCI Express. Per trovare ancora gli slot PCI si dovrà acquistare una motherboard con chipset di classe business, ovvero Q67, Q65 e B65.

La novità non riguarderà solo i consumatori, ma anche i produttori di schede madri, in quanto sono ancora molti i controller che vengono collegati al sistema mediante il bus PCI. La transizione sarà lenta, ma il destino del vecchio standard è ormai segnato.

Notizie su: