QR code per la pagina originale

Internet, sete di Mondiali

Durante i Mondiali di calcio in Sudafrica, si è assistito ad un aumento delle ricerche su informazioni e news, con dei picchi di 12,1 milioni di visitatori al minuto. Una media che supera il record ottenuto da Obama nel 2008 durante le elezioni americane.

,

C’è una febbre che sta attraversando Internet in questi giorni, e non è provocata da un virus informatico. La febbre è quella dei Mondiali di calcio in svolgimento in Sudafrica. Diverse fonti hanno mostrato i risultati raccolti da Akamai che, analizzando la rete, ha scoperto come il traffico su Internet relativo alle news sui Mondiali subisca delle variazioni durante le partite di calcio.

In particolar modo sembra che, durante i match dei Mondiali in Sudafrica, il traffico Internet aumenti, raggiungendo interessanti cifre. Per esempio, un picco si è avuto già nella prima giornata quando, nel mattino, si è verificato un forte aumento del numero dei visitatori, che ha raggiunto l’incredibile cifra di 12,1 milioni di visitatori al minuto attorno a mezzogiorno.

Il traffico ha raggiunto l’apice durante la partita Messico-Sudafrica, rimanendo particolarmente attivo durante l’incontro tra Francia e Uruguay. Durante tutta la giornata di venerdì si è avuta una media elevata, che ha superato il precedente record di 8,5 milioni di visitatori al minuto registrato quando Barack Obama vinse le elezioni degli Stati Uniti nel 2008.

Anche la giornata di sabato ha visto una media elevata di utenti alla continua ricerca di informazioni, news e molto altro sulle squadre di calcio ed i mondiali 2010: ben 5,7 milioni di visitatori al minuto. Una cifra che conferma sicuramente una cosa, ovvero che sempre più persone dipendono dalla rete e che, allo stesso tempo, Internet è diventato il punto di riferimento per quanto riguarda la ricerca di aggiornamenti, notizie, fotografie, eccetera.

Notizie su: