QR code per la pagina originale

In attesa di iPhone 4, 3 Italia propone nuove tariffe per iPhone 3G e 3GS

,

Con un annuncio sul proprio account Twitter, dove si rivela anche l’imminente arrivo di informazioni su iPhone 4, 3 Italia ha annunciato un cambio di prezzi per la propria offerta legata al melafonino.

Innanzitutto, bisogna sottolineare come vi sia una modifica sostanziale nella politica di distribuzione di iPhone: non si parla più, infatti, di comodato d’uso, bensì di finanziamento. Chiunque sottoscriverà un’offerta 3 legata allo smartphone di Cupertino potrà godere della piena proprietà del dispositivo al termine del contratto.

Le tariffe per gli abbonamenti vedono l’eliminazione del costo di start-up: iPhone 3G e iPhone 3GS verranno offerti a partire da 0 euro. I piani associati variano dai 29 euro di TOP 400 fino ad arrivare ai 149 euro di TOP 3000. Incluso nel canone mensile, tuttavia, vi è la rata del finanziamento, rimborsata dall’operatore.

La situazione per le ricaricabili è, invece, lievemente più complessa. I costi di startup permangono così come li abbiamo conosciuti, tuttavia ad essi sono ora associati diverse opzioni tariffarie. In aggiunta al costo di ricarica previsto mensilmente, viene introdotto un costo per la rata finanziamento. Le offerte, chiamate “Scegli 10/20/30“, permettono anche all’utenza ricaricabile di acquistare un telefono di fascia alta da 3 Italia che, a differenza del comodato in vigore in passato, rimarrà a tutti gli effetti di proprietà del cliente.

Fra le due soluzioni, appaiono sicuramente più vantaggiose le proposte relative agli abbonamenti. All’interno del canone mensile, infatti, sono previste diverse soglie di chiamate, messaggi e traffico, non invece disponibili per le soluzioni ricaricabili. Vi è da chiedersi, tuttavia, quanti utenti siano effettivamente interessati alla piena proprietà di iPhone: con un ricambio di modello a cadenza annuale e, non ultimo, vincoli di due anni con gli operatori, è molto probabile che, dopo questo lasso di tempo, il cliente decida di passare alla versione successiva del melafonino. Il comodato classico, in questo caso, è sicuramente un’opzione interessante per l’utilizzatore, il quale può restituire il proprio dispositivo e, possibilmente, passare agevolmente ad un nuovo modello.

Notizie su: