QR code per la pagina originale

L’arte viaggia da YouTube al Guggenheim

Chi sente di avere dentro il sacro fuoco dell'arte non deve far altro che portarlo in video, caricarlo su YouTube e quindi proporlo a YouTube Play per sottoporlo all'analisi critica del museo Guggenheim. I migliori saranno esposti il 31 Ottobre prossimo

,

«Non c’è mezzo di comunicazione capace di aprire nuove frontiere della creatività come il video. YouTube Play, nato dalla collaborazione tra YouTube e il museo Guggenheim, vuole dare riconoscimento allo straordinario lavoro che viene quotidianamente realizzato, offrendo visibilità ai prodotti migliori in assoluto». Con questo appello il museo chiama a raccolta tutti gli artisti del mondo o presunti tali, offrendo loro la possibilità di esprimere la propria idea tramite Google, tramite YouTube, tramite un video.

«Per presentare il tuo video, dovrai semplicemente pubblicarlo su YouTube e quindi iscriverlo qui. Una giuria composta da artisti di alto livello sceglierà le 20 migliori opere, che saranno esposte al Guggenheim». Entro il 31 Luglio prossimo le opere dovranno essere pubblicate ed iscritte al concorso, dopodiché la giuria si ritirerà per deliberare. YouTube Play è una iniziativa organizzata in collaborazione con Intel e HP, il cui brand compare sull’apposito canale YouTube creato per spiegare il contest ed organizzarne i contenuti.

«Non hai bisogno di particolari conoscenze, particolari significati o budget elevati: chiunque può partecipare». YouTube cerca arte ed espressione, il Guggenheim cerca invece utenza di massa per portare l’arte ove l’arte ha ancora molto da dire. Da questo connubio ne nasce un concorso che spera di riuscire a ricavare nuovi contenuti e nuove idee da quella massa di utenti che, spesso e volentieri lontana dalle massime espressioni dell’arte moderna, è invece quotidianamente e strettamente a contatto con i nuovi strumenti, i nuovi canali in cui fluiscono le informazioni e tutto quel che è il mondo digitale all’interno del quale YouTube sta prosperando.

«L’obiettivo è quello di un progetto senza precedenti per scoprire e celebrare lavori che espandano la nozione di ciò che un video può essere. Le sottoscrizioni possono includere ogni forma di video creativo, inclusi arte, animazioni, motion graphics, lavori narrativi e non, o forme d’arte del tutto nuove. YouTube Play spera di attrarre video innovativi, originali o sorprendenti da tutto il mondo». Studenti, utenti privati, professionisti: l’arte è di tutti e tutti avranno la possibilità di esprimerla. YouTube si presenta come calderone di raccolta, il Guggenheim si presenta invece come selezionatore ed espositore.

Il processo di selezione sceglierà i 200 video migliori, 20 dei quali saranno portati al Guggenheim di New York per una speciale esposizione prevista per il 21 Ottobre prossimo.