QR code per la pagina originale

SuperSpeed USB: previsto entro il 2014 il passaggio definitivo

,

Stando a quanto riportato da Brian O’Rourke di In-Stat, il nuovo standard SuperSpeed USB, anche conosciuto come USB 3.0, è destinato a trovare fortuna, entro breve tempo, all’interno dei computer portatili. L’esigenza dei progettisti di notebook di dar vita a sistemi sempre più compatti e portatili, potrebbe favorire l’adozione di questo come unico standard di connessione.

Secondo quanto affermato da Brian O’Rourke, fino a poco tempo fa le tecnologie trovavano dapprima una più rapida applicazione nei sistemi desktop e poi all’interno dei notebook. Oggi, invece, il crescente mercato dei dispositivi portatili ha l’esigenza di abbandonare l’utilizzo di dispositivi ottici e hard disk, visto il loro peso e il loro ingombro. Si ha quindi la necessità di adottare nuove interfacce di comunicazione veloci e affidabili così da poter utilizzare soluzioni di storage esterne.

Tutto questo potrebbe fare la fortuna del SuperSpeed USB. Attualmente il 97% dei dispositivi portatili utilizza l’USB 2.0, ed entro la fine del prossimo anno, secondo In-Stat, si assisterà ad un lento declino di questo standard di comunicazione in favore del più performante USB 3.0, con un conseguente aumento dell’offerta seguita da una diminuzione dei costi di produzione e prezzi al pubblico.

Entro il 2014 si assisterà al completo passaggio dall’attuale standard di comunicazione verso la nuova interfaccia 3.0 già inserita oggi all’interno di alcune nuove schede madri, notebook e soluzioni di storage esterne.

Nei prossimi anni avremo modo di verificare la reale consistenza di queste previsioni. Il mondo delle interfacce di comunicazione è in continua evoluzione e la situazione descritta da In-Stat per l’USB 3.0 sembra alquanto ottimista. I concorrenti, infatti, non mancano, su tutti l’Intel Light Peak.

Notizie su: