QR code per la pagina originale

Eclair conquista il 50% dei terminali Android

,

Una delle principali pecche di Android, a detta di molti, è l’ormai nota frammentazione. Ogni nuova versione dell’OS di Google infatti ha la tendenza a non soppiantare del tutto le precedenti, ma ritagliarsi lentamente la sua fetta di mercato a suon di nuovi modelli. Questo ci dice due cose: gli aggiornamenti per gli smartphone più datati scarseggiano, e con il passare del tempo la vita degli sviluppatori si fa sempre più difficile.

Per questo è particolarmente interessante andare a controllare il livello di distribuzione delle varie versioni di Android in relazione al numero totale di dispositivi attivi, soprattutto ora che Froyo è alle porte.

Rispetto alla scorsa rilevazione, fornita dal dal sito dedicato agli sviluppatori, i dati appena sfornati mostrano una nuova e interessante tendenza: Android 2.1, meglio noto come Eclair, ha infatti conquistato il 50% della grossa torta di Google. Per le versioni 1.5 e 1.6 comunque il declino è solo accennato, e continuano a caratterizzare circa un quarto del mercato a testa.

La frammentazione dunque esiste ancora, anche se in misura minore, e con Froyo probabilmente inizierà semplicemente un nuovo, lento ciclo. Ma a questo proposito va ricordato quanto dichiarato solo pochi giorni fa dall’Android chief Andy Rubin:

Il ciclo del nostro prodotto al momento prevede sostanzialmente due nuove versioni all’anno, che probabilmente ridurremo a una quando le cose si sistemeranno, perché con una piattaforma in continuo sviluppo… è difficile per gli sviluppatori stare al passo con le novità

C’è quindi solo da augurarsi che le cose si “sistemino” quanto prima.

Notizie su: