QR code per la pagina originale

Toshiba AC100: lo smartbook con CPU ARM e sistema operativo Android

,

Toshiba ha presentato recentemente un nuovo smartbook, l’AC100. Il modello proposto dall’azienda giapponese presenta una CPU nVidia Tegra 250 da 1 GHz, sistema operativo Android di Google e sarà disponibile a partire da Agosto 2010.

Gli smartbook sono una recente classe di dispositivi che hanno caratteristiche in comune con gli smartphone ed i netbook: dai primi ereditano la piattaforma hardware (cpu, chipset), dai secondi le dimensioni e il display da 10″ circa.

L’AC100 di Toshiba, come già detto, integra un processore nVidia Tegra 250 con core ARM, 512 MB di RAM DDR2 e 8 GB di memoria flash NAND espandibile con una scheda di memoria SD/MMC.

Un aspetto che colpisce sin da subito è certamente il design, molto curato e compatto: le dimensioni sono 268 x 190 x 21 mm di spessore e il peso non supera gli 870 g.

È dotato di display da 10 pollici con retroilluminazione LED e una risoluzione massima di 1024×600 pixel. Presenti anche una porta USB 2.0, un jack audio, una porta HDMI, una webcam da 1.3 megapixel, un modulo WiFi b/g/n, Bluetooth 2.1 e un modem 3G integrato opzionale. Notevole, inoltre, è anche l’autonomia, in grado di fornire all’utente ben 7 giorni in idle ed 8 ore in funzionamento.

Insieme al sistema operativo Android 2.1, Toshiba fornirà all’utente diversi applicativi preinstallati, come il broswer Opera Mobile, la suite per l’ufficio Documents To Go, il lettore multimediale Toshiba Media Player, un client di messaggistica POP3 con supporto IMAP e Exchange.

Oltre alle varie personalizzazioni hardware ed estetiche disponibili, è possibile personalizzare anche la pagina iniziale con widget e scorciatoie, per avere a portata di mano le applicazioni più utilizzate.

Il dispositivo sarà disponibile a partire dal prossimo Agosto. Non si hanno ancora informazioni dettagliate sui prezzi con il quale l’AC100 sarà immesso sul mercato, ma sembra che in Francia verrà venduto a 299 euro con SSD da 16 GB.

Notizie su: