QR code per la pagina originale

Remedy non conferma ancora un sequel per Alan Wake

Remedy spera in un sequel, ma Microsoft sembra preferire DLC per il primo gioco

,

Oskari Hakkinen di Remedy ha rivelato al sito IGN che, almeno per il momento, la casa di sviluppo non è in grado di confermare eventuali seguiti per Alan Wake.

Microsoft, infatti, sarebbe maggiormente interessata a nuovi episodi scaricabili per il titolo originale: ciononostante Hakkinen ritiene che il team sia troppo piccolo per soddisfare una simile richiesta, e per questo preferirebbe poter annunciare al più presto un gioco completamente inedito.

Secondo le sue stesse parole, i rapporti in tal senso tra Remedy e Microsoft sarebbero paragonabili a una sorta di limbo: entrambe le aziende sono infatti soddisfatte di Alan Wake e della partnership che si è instaurata.

Ciononostante, il desiderio da parte del distributore di nuovi DLC, andrebbe contro gli accordi presi inizialmente: essi, infatti, prevederebbero la pubblicazione di due soli capitoli, ovvero The Signal e The Writer.

Nulla, quindi, appare ancora deciso in modo definitivo: dal momento che entrambe le parti sembrano intenzionate a continuare la loro collaborazione, Hakkinen non esclude che in futuro possa uscire un sequel, avanzando l’ipotesi che i fan possano preferire un nuovo gioco a una serie di capitoli scaricabili a pagamento.

Notizie su: