QR code per la pagina originale

Twitter cerca amici su Facebook

Tramite un'apposita applicazione, Twitter permette di trovare sulla propria piattaforma i contatti su Facebook e LinkedIn e seguirne tutti i "cinguettii". Non è contento Facebook, che sembrava averne inizialmente bloccata l'applicazione

,

Twitter è il social network preferito per seguire tante celebrità che, attraverso il semplice e comodo sistema di microblogging, aggiornano il proprio status informando tutto il mondo. Non è un caso che il presidente degli Stati Uniti, Obama, lo usi intensamente, come il suo collega russo Medved. Ma Twitter, ora, vuole di più e per perseguire i propri obiettivi ha iniziato una manovra di progressivo avvicinamento a Facebook.

Tramite la propria applicazione su Facebook, Twitter permette agli utenti di trovare sulla sua piattaforma gli amici che sono connessi anche su altri social network, come Facebook o LinkedIn. Come è possibile leggere sul blog ufficiale, l’applicazione è stata lanciata nel 2007, permettendo inizialmente di seguire semplicemente gli aggiornamenti tramite altre piattaforme.

Con questa mossa, Twitter prova a diventare molto più “social” di quanto non fosse fino ad oggi. Con una base di 100 milioni di utenti, contro quasi 500 milioni per Facebook, sicuramente ogni minimo spostamento genererà una dose di traffico notevole. Basterà, quindi, cliccare sulla scheda Trova Amici nella sezione Cerca Persone, per trovare i propri contatti su Facebook. Inoltre sarà possibile creare una lista dei propri amici senza obbligatoriamente seguirne gli aggiornamenti.

Peccato, però, che almeno inizialmente l’applicazione non abbia funzionato. Diverse fonti hanno indicato come Facebook possa averne bloccata l’operatività, probabilmente spaventato da un possibile flusso di utenti pronti a lasciare il celebre social network per approdare a nuovi lidi. Ma Techcrunch dichiara oggi che il blocco è durato poco, annullando così i sospetti delle prime ore.

Twitter dovrà comunque lavorare non poco per risolvere anzitutto i propri problemi interni. E non sono problemi piccoli, visto che la piattaforma è stata accusata dalla Federal Trade Commission di non fare abbastanza per proteggere la sicurezza dei dati personali dei propri utenti. A farne le spese, negli ultimi tempi, sarebbero stati personaggi celebri come Britney Spears, Barack Obama e Fox News, i cui account sarebbero stati colpiti da non meglio precisati hacker. La FTC chiede ora a Twitter di migliorare le impostazioni di sicurezza per evitare che episodi del genere si verifichino nuovamente.

Notizie su: