QR code per la pagina originale

Aperitivo italiano di Windows 8

Alcuni documenti teoricamente segreti sono spuntati online permettendo di capire quali sono gli obiettivi su cui Microsoft sta focalizzando i progetti per Windows 8: riconoscimento facciale, boot velocizzato, pulsante di reset, Windows Store e molto altro

,

Una serie di PDF “segreti” è stata pubblicata sul blog italiano Windows8italia ed è questo il primo passo pubblico di Windows 8. Trattasi di documentazione riservata con cui Microsoft annuncia i propri piani per il sistema operativo che seguirà ed evolverà Windows 7, con alcuni dettagli di sommo interesse a lasciar trapelare quella che sarà la filosofia di base della prossima milestone.

«Grazie ad Andrea Martinelli sono venuto a conoscenza di una notizia esclusivissima! Sono sfuggite ben 17 slide segretissime, nelle quali sono esposti tutti i piani futuri di Microsoft, compreso lo sviluppo di Windows 8. Gli argomenti trattati coprono ogni campo, da Internet Explorer 9 a Windows Live Essentials, che verrà rilasciato in versione definitiva a metà agosto». Dai documenti emerge anzitutto una visione. Microsoft analizza quel che Apple è stata in grado di fare e si propone di perseguire una filosofia simile per dar vita ad un nuovo ciclo virtuoso attorno al mondo Windows. Emerge inoltre l’immagine (png) di un prototipo hardware con tanto di face-recognition per il login (funzionalità che Microsoft ritiene possa diventare uno standard entro il 2012), display touch e design all-in-one, qualcosa che sembra poter essere più improntato al proof-of-concept che non ad un reale punto di espressione per il mercato.

All-in-one con cuore Windows 8

All-in-one con cuore Windows 8

Uno dei principali cambiamenti è ispirato alla posizione dell’utente rispetto al passato. Una delle pagine (png) della presentazione indica chiaramente una traslazione tra un computing incentrato sulla macchina ed una filosofia che vede l’utente al centro di tutto. Ciò implica riconoscimento del volto come procedura accelerata e sicura per l’autenticazione, il semplice switch tra più account e rapida connessione alle risorse cloud per offrire all’utente massimo confort sull’interfaccia in ogni condizione d’uso.

Form Factor su cui punta Windows 8

Form Factor su cui punta Windows 8

Tra i focus emerge la ferma volontà del gruppo nel velocizzare i tempi di boot, identificando in questo elemento un ruolo chiave nel computing del futuro (nel quale immediatezza ed agilità divengono la chiave di volta nell’accesso alle risorse). Compare inoltre il cosiddetto “slate” tra le forme espressive su cui puntare, confermando così il fermo interesse Microsoft nei confronti dei tablet pc.

Analisi dei tempi di boot

Analisi dei tempi di boot

Altra peculiarità interessante è il progetto “reset” con il quale sistema operativo e contenuti figurano completamente separati e gestibili autonomamente. Ciò consente di reinstallare con un click il sistema operativo senza perdere alcuna configurazione, alcun file ed alcuna impostazione personale: gli account vengono conservati e recuperati, mentre il sistema operativo viene rigenerato migliorando così le performance e garantendo la durata nel tempo degli standard di qualità garantiti all’acquisto.

Windows 8 è destinato inoltre ad introdurre nel SO il cosiddetto “Windows Store“, un vero e proprio App Store per il mondo Windows che Microsoft progetterà in integrazione tra il mondo desktop e la mobilità per garantire massima esposizione per il lavoro degli sviluppatori. I progetti a tal proposito sono ampi e dettagliati a conferma della centralità del tutto per quanto concernente il futuro di Windows. Internet Explorer 9, parte integrante del SO, sarà probabilmente la base per varie applicazioni e per il modo in cui l’utente interagisce con le risorse ed i servizi “cloud”.

Notizie su: