QR code per la pagina originale

iPhone 4 tra problemi e class action

L'iPhone 4 potrebbe essere presto al centro di una class action che punta il dito contro i problemi di ricezione del telefono ampiamente testimoniati in questi giorni. Ma anche altri problemi hardware starebbero attanagliando il telefono Apple

,

Un esordio difficile in primis. I problemi di ricezione poi. Una macchia gialla sullo schermo quindi. Una possibile class action infine, con annessi ulteriori problemi nel funzionamento. I problemi dell’iPhone 4 non sembrano aver fine, ma nonostante ciò le vendite sembrano andare a gonfie vele. Qualcosa di magico, evidentemente, il telefono di Apple ce l’ha.

La class action era prevedibile e sta per prendere forma sul sito web dello studio legale The Kershaw, Cutter & Ratinoff ove è stato formulato un appello per chiamare a raccolta tutti coloro i quali, una volta sperimentati i problemi di ricezione del telefono, hanno intenzione di ricorrere alle vie legali contro Apple. Come spesso succede in questi casi, trattasi per lo studio legale di una importante occasione per farsi conoscere e per lucrare sull’azione collettiva, ma trattasi altresì di una sfida interessante poichè vede Apple con le spalle al muro: il malfunzionamento è evidente e tale da ridurre effettivamente le performance del telefono senza che Apple abbia in alcun modo avvisato gli utenti del problema.

«Se hai recentemente acquistato un nuovo iPhone ed hai sperimentato problemi di bassa ricezione, chiamate che cadono e scarso segnale, vorremmo sentire la vostra storia»: un contatto telefonico o una mail sono quanto basta per dar via alla raccolta dei nomi di coloro i quali porteranno quindi la propria esperienza in tribunale alla ricerca di un risarcimento da parte di Cupertino.

Gizmodo, da parte sua, ha lanciato una petizione che prolunga le tensioni tra le parti dopo che il primo iPhone 4 era comparso proprio sul blog USA dopo il famigerato ritrovamento in un bar.

Nel frattempo un nuovo problema sembra essere stato verificato. Melissa Perenson di PcWorld segnala infatti possibili disfunzioni sul sensore di prossimità, l’organo deputato a disattivare il touchscreen in fase di chiamata. Secondo quanto emerso, lo schermo si attiva sporadicamente durante la conversazione ed il contatto con lo schermo appoggiato all’orecchio determina azioni semicasuali quali l’attivazione del vivavoce, l’attivazione di FaceTime, la digitazione di numeri sul tastierino ed altro ancora. Il problema sarebbe già in discussione anche sul forum Apple, ove varie paginate di segnalazioni sarebbero già state raccolte sul tema senza specifiche risposte da parte di Cupertino.

Notizie su: