QR code per la pagina originale

Recensione LG Velvet

,

Aprendo la graziosa scatola che contiene il telefono, sicuramente si nota la cura del design dell’LG Velvet. Un telefono con lineamenti gradevoli e curati. Sul frontale, oltre al display da 3 pollici, sono presenti tre tasti per la gestione delle chiamate e del menu. Sul retro prende posto la fotocamera da tre megapixel, mentre sui lati sono disponibili pochi tasti per la gestione dei menu, del volume e della fotocamera.

Il display touchscreen, come già detto da 3 pollici, è di tipo capacitivo e ha una risoluzione da 240×400 pixel e 262.000 colori.

Dando uno sguardo alle caratteristiche del telefono troviamo anche le classiche connessioni GSM, EDGE, UMTS, HSDPA (da 3.6 Mbps); per quanto riguarda lo scambio di dati, il telefono mette a disposizione un’uscita USB 2.0 e Bluetooth 2.1, a Internet ci si collega attraverso WAP, o classiche connessioni GPRS e UTMS/HSDPA.

La fotocamera è da 3 Mpixel, con zoom digitale a 2x. La stessa fotocamera permette i video a una risoluzione massima di 320×240 a 15 FPS.

Nella parte audio la fa da padrone il lettore MP3, il quale è in grado di supportare i formati più conosciuti: MP3, WAV, AAC, ecc.

Nella scatola, oltre al telefono, è presente anche una batteria da da 900 mAh, gli auricolari, un cavetto USB, l’adattatore per ricaricare la batteria, un manuale utente e un CD in italiano.

Esperienza d’uso

Abbiamo avuto modo di provare il telefono per circa 10 giorni. Sicuramente il pezzo forte di questo device è la maneggevolezza e l’immediatezza d’uso. Il peso, di soli 92 grammi e la dimensione di 107 x 52,5 x 11,5 rendono il cellulare veramente comodo.

Il sistema operativo è proprietario e nella configurazione messa in vendita sono disponibili alcune applicazioni, ormai indispensabili: Facebook, Twitter e MySpace.

I tochscreen utilizzati da LG ormai hanno raggiunto la perfezione, la risposta al tocco è veloce e precisa; gli ingegneri LG si sono applicati per risolvere quello che un tempo era considerato un piccolo neo, una risposta non propriamente fedele. Oggi tale problema non esiste più, anzi, rispetto ad altre case, LG è quella che si distingue su questo punto.

Il primo vero neo del device l’abbiamo però incontrato sulla memoria, quella interna, da soli 50 MB, è veramente insufficiente: abbiamo caricato giusto una decina di canzoni e qualche foto e lo spazio era esaurito. Il problema si risolve facilmente acquistando una MicroSD (massimo 8GB) da aggiungere vicino la SIM; con 8 GB, più i 50 MB dati dal telefono, i problemi sono stati risolti.

La maneggevolezza non è certamente data solo dal peso e dalla dimensione, ma anche dall’immediatezza del sistema operativo e dalle tastiere per la scrittura: T9 e QWERTY entrambe digitali. Dopo un po’ di pratica iniziale non abbiamo avuto problemi con la scrittura.

Ovviamente la tastiera è utile per scrivere, e il telefono, oltre agli SMS e MMS, dà la possibilità di configurare il client di posta con POP3 e Microsoft Exchange. Quest’ultima configurazione non viene offerta da tutti, quindi è sicuramente un punto a favore per LG Velvet.

La fotocamera, nonostante sia solo da 3 Mpixel, fa delle buone foto a livello qualitativo, la messa a fuoco è veloce e precisa. Discorso un po’ diverso invece per i video, dove la qualità non è il massimo, probabilmente 15 fotogrammi per secondo sono un po’ pochini.

La batteria, nonostante sia da solo 900 mAh, in dieci giorni l’abbiamo ricaricata solo due volte. Quindi, con un uso medio del telefono (qualche telefonata, un po’ di musica, qualche email ricevuta) la durata è di circa tre giorni.

Il telefono è distribuito da TIM, a un prezzo che, negli store online, parte da circa 135 ?.

In conclusione, considerando il prezzo e le caratteristiche offerte, si tratta di un ottimo cellulare per chi non ha tantissime pretese. Il rapporto tra qualità offerta e prezzo è sicuramente un buon punto di partenza.

Notizie su: