QR code per la pagina originale

GeForce GTX 460: la riscossa di nVidia

,

Dopo aver realizzato tre schede video basate sul chip GF100 (Geforce GTX 480, 470 e 465), che non hanno ottenuto il successo sperato a causa di temperature e consumi eccessivi, nVidia presenta ufficialmente la GeForce GTX 465, soluzione di fascia media basata sul nuovo chip GF104.

L’azienda propone due versioni, che si differenziano per la dotazione di memoria e l’ampiezza del bus: 768 MB e 192 bit per la prima, 1 GB e 256 bit per la seconda. I prezzi sono, rispettivamente, 199 dollari e 229 dollari.

Le altre specifiche tecniche sono identiche per entrambi i modelli. La GeForce GTX 460 integra 336 stream processor (CUDA Core) con frequenza di clock pari a 1.350 MHz, mentre le frequenze di GPU e memoria GDDR5 sono rispettivamente 675 MHz e 3.600 MHz. L’ingombro è di due slot, occorrono due connettori ausiliari di alimentazione a 6 pin e sono presenti tre uscite video (due DVI dual link e una mini-HDMI).

nVidia ha riprogettato l’architettura del chip GF104 rispetto al GF100, dando origine ad una GPU più complessa, ma più efficiente e più veloce della GeForce GTX 465. I valori di TDP sono 160 Watt per la versione da 1 GB e 150 Watt per il modello da 768 MB.

Anche il layout della reference board è stato modificato. Il sistema di raffreddamento è rappresentato da heatpipe e alette sormontate da una ventola centrale da 75 millimetri, mentre la lunghezza risulta inferiore a quella della GeForce GTX 465: circa 22 centimetri, come la ATI Radeon HD 5770. È presente un solo connettore SLI, quindi non è possibile realizzare configurazioni 3-way e quad-SLI.

In molti test e specialmente nei giochi, la GeForce GTX 460 supera la GeForce GTX 465 e la ATI Radeon HD 5830, sua diretta concorrente (AMD ha già deciso di ridurre il suo prezzo). Ottimi risultati anche sul fronte delle temperature e dei consumi: fino a 20 gradi e 40 Watt in meno rispetto alla GeForce GTX 465.

Infine, la stessa nVidia ha dichiarato che la nuova architettura del chip GF104 consentirà di realizzare versioni della scheda con frequenze di clock più elevate rispetto a quelle di default. La GPU può funzionare anche ad una frequenza di 800 MHz, assicurando un buon margine di overclock.

La GeForce GTX 460 rappresenta dunque la scheda con il miglior rapporto prezzo/prestazioni. Anche se con circa 9 mesi di ritardo rispetto ad ATI, possiamo affermare che nVidia è finalmente riuscita a produrre una GPU di qualità.

Notizie su: