QR code per la pagina originale

Dragon Age 2: annunciate differenze a seconda della piattaforma di gioco

Il nuovo capitolo della saga non sarà trasposto su console portatili

,

Intervistato dal sito VG247, il boss di BioWare Greg Zeschuk ha svelato numerosi dettagli sul nuovo Dragon Age 2.

In modo particolare, secondo le sue dichiarazioni le esperienze di gioco varieranno a seconda della piattaforma scelta.

Vi saranno quindi differenze sostanziali fra le tre versioni di questo sequel, dovute, secondo Zeschuk, alla natura stessa dei diversi controlli possibili su PC e su console.

Resteranno a bocca asciutta, invece, quanti speravano in un porting su piattaforma portatile: Zeschuk nega abbastanza fermamente che ne possa uscire una versione diversa da quelle già esistenti, nonostante precedenti dichiarazioni di EA al riguardo.

A seguire, egli difende la linea scelta dagli autori di non consentire ai giocatori di scegliere la propria razza in Dragon Age 2: l’obiettivo, spiega Zeschuk, è di presentare un titolo della serie Dragon Age da una prospettiva nuova, offrendo ai giocatori, più che un sequel vero e proprio, un gioco totalmente originale e soddisfacente di per sé.

Uno spiraglio è stato aperto, infine, per Move e Kinect: gli autori potrebbero essere infatti interessati a integrare i nuovi controller a sensori di movimento, ma per il momento Zeschuk preferisce muoversi con cautela in questo settore ancora tutto da esplorare.

Notizie su: