QR code per la pagina originale

HTC, Samsung e Consumer Reports contro Apple

Tempi duri per Apple e iPhone 4: dopo la risposta di RIM e l'entrata in scena da parte di Nokia, sono arrivati i controattacchi anche da parte di HTC e Samsung. La soluzione proposta da Jobs non ha soddisfatto nemmeno Consumer Reports

,

Durante la conferenza stampa che Apple ha tenuto venerdì scorso per parlare dei problemi di ricezione dell’iPhone 4, Steve Jobs ha tirato in ballo vari dispositivi concorrenti aventi la stessa problematica e la cosa non è per nulla piaciuta ai produttori. Se Research in Motion ha prontamente risposto ad Apple e Nokia ha approfittato della situazione per attaccare Jobs e l’azienda, non sono tardate nemmeno le risposte di HTC, Samsung e Consumer Reports.

Evidentemente il keynote di Apple non ha solamente lasciato pubblico e media con un grande senso di amarezza, ma ha anche generato dure risposte da parte delle case produttrici del medesimo settore che si sono sentite offese dal parallelismo fatto da Steve Jobs con gli altri device concorrenti. HTC ha dichiarato che i problemi di ricezione non sono comuni negli smartphone, contrariamente a quanto affermato da Jobs durante la conferenza, e si è difesa diffondendo un dato sugli utenti che hanno fatto un reclamo per il problema della ricezione del Droid Eris, menzionato da Apple per minimizzare l’Antennagate di iPhone 4. Secondo il produttore taiwanese, solo 1/35 degli acquirenti del Droid Eris si è lamentato. Apple, dal canto suo, non avrebbe dato agli operatori il tempo necessario per testare a dovere il telefono e per rimediare alla situazione dovrebbe pensare a una soluzione convincente, invece di tirare in ballo la concorrenza per sminuire i suoi problemi.

Simile, concisa e significativa anche la risposta di Samsung: «non abbiamo ricevuto lamentele significative dagli utenti per ciò che concerne il segnale di Omnia». Secondo un portavoce di Samsung, i device del gruppo non hanno mai sofferto problemi di ricezione: Samsung è scrupolosa in tal senso ed effettua svariati test sul campo molto tempo prima del rilascio di un telefono sul mercato. In risposta a Jobs, che ha citato Omnia tra i dispositivi aventi lo stesso problema dell’iPhone 4, Samsung ha tenuto a specificare come nei suoi device l’antenna sia localizzata nella parte inferiore del telefono, a differenza di quella del nuovo melafonino che si trova in basso a sinistra; inoltre il team al lavoro sulla progettazione dei loro prodotti pone solitamente una grande attenzione sulla distanza che deve intercorrere tra l’antenna e la mano del consumatore, quindi le accuse poste da Jobs sarebbero completamente infondate.

iPhone 4 continua inoltre a non figurare nella lista dei modelli consigliati da Consumer Reports: la soluzione offerta da Apple durante la conferenza, ovvero quella di offrire gratuitamente le custodie per il device, non è ritenuta una soluzione soddisfacente, soprattutto se si considera che tale offerta è valida solo fino al 30 settembre. 6laquo;Restiamo in attesa di vedere una soluzione a lungo periodo da Apple: così come stanno le cose, l’iPhone 4 non rientra ancora nei telefoni che raccomandiamo», ha commentato Consumer Reports.

Tutti contro Apple, dunque, in un polverone mediatico che ha raggiunto ormai livelli senza precedenti.

Notizie su: