QR code per la pagina originale

Kindle: il taglio del prezzo ti mette le ali

Amazon festeggia con un comunicato ufficiale il ritmo accelerato di vendita del proprio lettore Kindle. Dopo mesi positivi, le vendite hanno avuto una autentica impennata a partire dal taglio del prezzo da 259 a 189 dollari

,

«Milioni di persone già leggono su Kindle e Kindle è stato l’oggetto più venduto su Amazon negli ultimi 2 anni. È anche il più desiderato, il più regalato, ed ha più recensioni a 5 stelle di qualsiasi altro prodotto su Amazon. Oggi Amazon annuncia che le vendite dei Kindle hanno accelerato ogni mese nel secondo trimestre – sia su base sequenziale mensile che su base annuale».

Amazon usa parole intrise di entusiasmo per premiare il proprio Kindle e per sottolineare il successo del proprio device, rendendo così pubblica la soddisfazione per i risultati raccolti negli ultimi mesi e spingendo così ulteriormente il reader per le vendite estive. Amazon, soprattutto, spiega che il taglio del prezzo ha sprigionato le conseguenze attese ed il reader è così ora giunto a livelli di vendita triplicati rispetto a quando il prezzo era quello antecedente. Passare da 259 a 189 dollari, inoltre, ha permesso al numero dei lettori di aumentare e così facendo aumenta sempre di più l’appetibilità del bookstore Amazon (ove oggi i libri digitali sono venduti in maggior numero rispetto alle versioni tradizionali).

Il comunicato ufficiale Amazon continua inoltre con tutta una serie di obiettivi già raggiunti e messi in bacheca:

  • «negli ultimi tre mesi, ogni 100 libri venduti si sono venduti 143 ebook. Nell’ultimo mese, ogni 100 libri venduti si sono venduti 180 ebook». E tutto ciò escludendo dal calcolo il computo dei libri gratuiti disponibili;
  • Amazon ha venduto nella prima metà del 2010 un quantitativo di ebook pari a tre volte il quantitativo dei primi sei mesi del 2009;
  • Un libro in formato ebook per Kindle ha già venduto 1.14 milioni di copie e ben 5 autoi hanno già raggiunto e superato quota 500 mila unità vendute;

Va ricordato come Amazon sia intervenuta nelle ultime settimane su entrambe le versioni di Kindle disponibili, tentando così di agire tanto sulla qualità quanto sul prezzo del dispositivo per segnare una volta di più la differenza rispetto ai rivali. Amazon aveva promesso a suo tempo di voler creare l’iPod dei libri digitali e con le cifre odierne sembra voler dimostrare di essere sulla buona strada. Il taglio del prezzo è in tal senso fondamentale, poichè non solo rende più appetibile Kindle rispetto ai reader alternativi, ma distanzia anche il lettore da un tablet come l’iPad che, in virtù di prezzi e necessità di connettività differenti, si presenta solo in parziale concorrenza e con ben altre caratteristiche di fruizione.

Notizie su: