QR code per la pagina originale

Facebook: a quota 500 milioni gli utenti. Pronti i festeggiamenti con Facebook Stories

,

L’eccezionale traguardo è stato tagliato in questi giorni. I 500 milioni di utenti, già citati dai manifesti del prossimo film su Facebook e il suo inventore, sono ormai una realtà.

Lo scrive il blog BoomTown, basandosi su indiscrezioni dell’ambiente. Pare infatti che dalle parti di Palo Alto abbiano pensato alla feature “Storie degli utenti” per festeggiare questa performance impressionante del re dei social network.

D’altra parte, era un traguardo facilmente prevedibile, perché si tratta di una progressione calcolabile. Facebook aveva 400 milioni di utenti cinque mesi fa, un anno fa come oggi ne aveva 200 e ancora otto mesi prima “solo” 100 milioni. Ne ha accennato lo stesso Mark Zuckerberg in una recente intervista:

Consideriamo i 500 milioni una pietra miliare, e volevamo trovare un modo differente di annunciarlo e celebrarlo. Anche perché in passato, per ogni traguardo e numero realizzato, non siamo mai riusciti ad avere l’opportunità di celebrare i nostri utenti.

L’idea è semplice: raccogliere tutte le storie più interessanti degli utenti sulla loro relazione con il social network. Un breve testo, di 420 caratteri. Pare che ne siano stati già selezionati 200, che andranno a costruire lo spunto per un marketing orientato agli utenti e consumatori e la creazione di una pagina di lancio dell’iniziativa con tutte queste storie.

Le storie sono visualizzabili secondo due criteri, quello geografico e quello ad argomento (come “disastri naturali”, oppure “scoprendo l’amore” o “affrontare il dolore”). Lo stesso Zuckerberg ha inserito la propria e ha anche detto di avere la sua preferita: la vicenda di alcuni giovani che hanno creato un gruppo per salvare un vecchio teatro nel Kentucky.

Tutti possono ancora inserire la propria breve storia e condividerla in bacheca. Il tasto “mi piace” servirà a valutare quelle dalla maggiore reputazione Web e potrebbe catturare la curiosità dell’azienda. Inoltre, il sistema è stato ottimizzato per diversi device, in particolare iPad e Kindle.

Notizie su: