QR code per la pagina originale

Svelate le tariffe TIM dell’iPhone 4

,

Venerdì il tanto atteso iPhone 4 arriverà ufficialmente anche nel nostro paese e, nonostante la polemica sui problemi di ricezione, gli operatori già ne prospettano un discreto successo. Nonostante manchino solo 4 giorni alla distribuzione, i carrier 3 Italia e Vodafone mantengono il più stretto riserbo sulle opzioni tariffarie previste per il nuovo melafonino, mentre TIM esce allo scoperto.

Il primato dei rumor quest’anno va a 3 Italia che, tramite il proprio account Twitter, da diversi giorni lancia alcuni messaggi per invogliare l’utenza. Dopo aver affermato, in barba alle critiche degli esperti di settore, come iPhone 4 riceva addirittura meglio di iPhone 3GS, oggi H3G ci tiene a rimarcare che lo smartphone di Apple potrà contare su prezzi concorrenziali, probabilmente simili all’offerta già esistente:

Buongiorno a tutti, inizia l’ultima settimana di luglio, è la settimana delle mele, fresche e a buon mercato, con Tre!

Mentre 3 Italia lancia dei rumor, TIM ne è vittima. Da giorni l’operatore è stato oggetto di rumor infondati, tanto che si prospettava un costo mensile di 90 euro, per ben 2.160 euro in 24 mesi di contratto. La realtà dei fatti è, fortunatamente, diversa: per gli abbonamenti è stato pensato Tutto Compreso 500, 1.000 e 1.500, rispettivamente di 29, 49 e 69 euro, a cui si abbina un costo di startup per il telefono. Senza contratti, invece, iPhone 4 costerà 659 euro per la versione da 16 GB e 779 euro per la versione da 32 GB.

Nel mentre continuano le fitte polemiche in tema di “Antennagate”. Apple, non ancora soddisfatta del polverone sollevato dimostrando come anche le altre società soffrano del death grip, ha aggiunto nuovi test che coinvolgono Nokia e Motorola. A quanto pare, perciò, nessuna delle big di settore pare esente da questo problema e, di conseguenza, l’attacco a Cupertino appare decisamente studiato ad arte. Chissà che questa polemica possa, nell’immediato futuro, impegnare tutte le aziende, Apple compresa, nello sviluppare delle soluzioni atte a risolvere completamente questo difetto, per la gioia dei consumatori.

Si prospetta, perciò, una settimana decisamente calda per gli appassionati della Mela. Sempre che AltroConsumo non ne blocchi la vendita.

Notizie su: